Il GP Capodarco ha valorizzato anche il lungomare fermano

2' di lettura 28/08/2019 - Dopo la fatica organizzativa, i responsabili del Gran Premio Capodarco-Comunità di Capodarco, stanno approfittando ancora di queste giornate estive per rilassarsi e fare il resoconto della manifestazione ciclistica di caratura internazionale

Vediamo spesso Gaetano Gazzoli e Adriano Spinozzi allo Chalet il Grillo di Lido Di Fermo ma, anche allo Chalet Ondina che è stato ed è un punto di ritrovo per gli appassionati delle ruote. Al Grillo, nato nel 1953, primo stabilimento di Lido di Fermo realizzato da Raimondo Luzi e Gina Scriboni, in questi giorni ha fatto spesso capolino l’ex campione delle due ruote Claudio Chiappucci, ospite fisso del Gran Premio Capodarco.
Anche il compianto Michele Scarponi quando si allenava sulle nostre strade, gradiva sempre il caffè offerto da Nazario Luzi, titolare dello Chalet il Grillo.
Anche lo Chalet Ondina di Maria Adele Luzi e dell’ex corridore Paolo Cicconi, è stato sempre vicino al Gran Premio Capodarco e ad altre manifestazioni ciclistiche come il Trofeo Panificio Luciani, gara al femminile che si correva a Lido Di Fermo organizzata dal compianto Michele Jacewicz.
Tornando al Gran Premio Capodarco-Comunità di Capodarco, anche quest’anno i turisti che erano in spiaggia nel tratto tra P.S.Giorgio e Lido di Fermo, hanno lasciato il mare per seguire la manifestazione segno evidente questo, che il ciclismo è un ottimo veicolo promozionale del nostro territorio.
Per farvi capire l’importanza dell’avvenimento, chi ha avuto modo di intervistare il pubblico presente, ha capito che erano più numerosi i turisti della gente locale.
Gli organizzatori infine, colgono l’occasione per ringraziare le istituzioni del territorio e tutti gli sponsor, a loro va un grande abbraccio con la speranza di ritrovarli insieme al GP Capodarco, anche nelle prossime edizioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2019 alle 14:32 sul giornale del 29 agosto 2019 - 339 letture

In questo articolo si parla di sport, ciclismo, capodarco di fermo, Roberto Cicchinè

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a05j