Conto alla rovescia per la seconda edizione del Festival BookMarchs-L'altra voce

2' di lettura 17/08/2019 - In arrivo la seconda edizione del festival dedicato alle traduzioni ed ai traduttori editoriali; da venerdì 30 Agosto a Domenica 8 Settembre.

La seconda edizione di questo Festival si preannuncia intensa e carica di eventi significativi; scopo primario della Manifestazione è quella di offrire un'esperienza culturale a 360 gradi, che consenta di ampliare le proprie conoscenze su tutto ciò che riguarda la produzione di un libro.

BookMarchs è un nome, scelto appositamente, per incarnare i due concetti cardine su cui ruota l'evento: Libri e territorio Marchigiano che, non ospita soltanto il Festival ma, gli dona una splendida cornice grazie alla bellezza dei suoi luoghi.

Il sottotitolo L' altra voce, è doveroso e pone l'attenzione sul ruolo del traduttore di un libro, colui che dona voce alle traduzioni nelle varie lingue e diventa parte fondamentale di un' opera letteraria.

Il Festival si svolgerà ufficialmente dal 4 all' 8 Settembre con una pre-manifestazione durante il week-end del 30-31 Agosto e 1 Settembre che interesserà ben 11 Comuni delle Province di Fermo ed Ascoli Piceno.

Il filo conduttore di questa nuova edizione sarà incentrato sulla traduzione dei classici, dando voce ai vari professionisti dell'editoria, non solo provenienti dal territorio circostante; è questa la mission dell'evento che, vuole porsi, come una concreta possibilità di incontri e confronti in uno spazio aperto a tutti.

Uno degli argomenti principali riguarderà i grandi classici e le traduzioni straniere che hanno donato un successo senza tempo a scrittori di spicco del panorama marchigiano, come Leopardi; sarà molto interessante assistere al dibattito sulla nuova vita dei grandi classici greci e latini, che avrebbe bisogno di traduzioni il cui stile non sia soltanto frutto dello studio scolastico delle lingue antiche; nel corso della storia queste opere non sono state solo studiate da eruditi e filologi ma, soprattutto lette da tutti: servirebbe per loro una lingua italiana comunque precisa e fondata sulle basi dello studio ma più libera, aperta al lettore odierno.

Un dibattito più che mai vivo non solo nel mondo editoriale ma, anche in quello accademico.

In questa nuova edizione, vi sarà spazio anche per due mostre fotografiche create in collaborazione con l'associazione Belvedere di Altidona e la Fototeca Comunale di Fermo.

Un Festival carico di sorprese e di fermento culturale che riflette il bisogno primario di ricollocare e dare nuovo slancio alla lettura di un buon libro.

Per conoscere tutti gli eventi in programma si può consultare il sito: www.bookmarchs.it






Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2019 alle 01:58 sul giornale del 19 agosto 2019 - 538 letture

In questo articolo si parla di cultura, marche, libro, festival, territorio, autori, confronto, traduttori linguistici, editoria italiana, articolo, Barbara Palombi, classici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Lr