Amandola: vecchie usanze che ritornano

2' di lettura 17/08/2019 - Riassaporare e riscoprire i gusti antichi, soprattutto laddove questi sono nati, è una bella sfida a cui oggi i giovani sembrano non volersi sottrarre.

È l’ora dell’Aperitivo; perché non prendersi un buon “paccato”?
In queste giornate calde di estate, ciò a cui nessuno vuole proprio rinunciare è un bell’aperitivo rinfrescante con gli amici. E tra i vari cocktail e birre dai gusti più differenti, emerge lui, il paccato. Il paccato è una bevanda a base di vino e gazzosa, molto amata dai nostri nonni, i quali se ne servivano soprattutto per dissetarsi durante le torride giornate estive e rendere in tal modo meno faticoso il duro lavoro nei campi. Ebbene, nonostante per molto tempo non si sia più sentito parlare di questa tradizionalissima bevanda, negli ultimi mesi, in particolar modo tra i giovani dei comuni dell’entroterra, il paccato sembra essere tornato di moda. Passeggiando nelle vie del centro di questi bellissimi paesi, non si fatica a trovare giovani, e meno giovani, con in mano un buon bicchiere di paccato. Straordinaria è l’espressione degli anziani, che, di fronte a questa deliziosa bevanda, si lasciano andare ai tempi che furono, ripercorrendo tutte le tradizioni e le virtù di un passato che tende sempre più spesso a tornare alla ribalta. Molti raccontano che “prima” non c’era tutta la scelta che vi è oggi, nel poter scegliere un drink piuttosto che un altro. Le osterie vendevano vino semplice o “paccato”, mentre molto raramente si riusciva a trovare una birra o differenti tipi di bevande. Una bevanda semplice e gustosa, dal retrogusto che sa di storia e tradizione.
E perché quindi non provare un buon “paccato” al prossimo aperitivo?


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2019 alle 18:28 sul giornale del 19 agosto 2019 - 2730 letture

In questo articolo si parla di attualità, alcool, amandola, Tradizioni, sibillini, articolo e piace a squazo87

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Mx