S.Elpidio a Mare: Parco Bartolucci ha fatto da cornice presentazione del libro “Gli ultimi giorni di Anita Ekberg” di Alessandro Moscè

2' di lettura 25/07/2019 - L’8 di agosto, l'appuntamento si rinnova con Chiara Moscardelli presenterà il suo ultimo libro “Volevo essere una vedova”.

E’ partita sotto i migliori auspici la rassegna “Aspettando… libri a 180 gradi”, incontri con gli autori in vista dell’appuntamento di fine agosto con il Festival dell’editoria che si svolgerà in centro storico. Mentre la macchina organizzativa è in moto per mettere a punto il programma, che sarà definito da qui a breve, la rassegna si è aperta con la presentazione del libro “Gli ultimi giorni di Anita Ekberg” di Alessandro Moscè.
L’iniziativa, voluta dall’Assessorato alla Cultura e dall’Assessorato alle Pari Opportunità, si è svolta nella bella cornice di Parco Bartolucci che ha accolto con le sue suggestioni un pubblico attento ed interessato. Alessandro Moscè ha presentato la figura di una Anita Ekberg arrivata alla fine dei suoi giorni.
Una donna dimenticata, ridotta in povertà, senza famiglia e senza amici che non siano dei compagni di sventura ospiti della stessa casa di riposo in cui è lei. Un racconto toccante, triste anche con il quale l’autore ha voluto ricordare la figura della musa ispiratrice di Fellini sottolineando, però, come nella vecchiaia e nella malattia non ci siano trascorsi che facciano la differenza. Giunti al tramonto della propria esistenza si è tutti accumunati nella sofferenza e nella prospettiva della morte.
Un racconto che lascia anche spazio alla speranza, nel finale e che ha catturato i presenti. Lo scenario di Parto Bartolucci è stato arricchito anche dalle opere d’arte messe a disposizione dall’Associazione “Arte nell’Arte”: hanno esposto Cleofe Ramadoro, Jenny Polverini e Debora Caldoro.
L’Assessore alla Cultura Gioia Corvaro e l’Assessore alle Pari Opportunità Stefania Torresi hanno dato appuntamento alla prossima serata, sempre a Parco Bartolucci, l’8 di agosto, quando Chiara Moscardelli presenterà il suo ultimo libro “Volevo essere una vedova”. Nella foto di gruppo: Moscè con gli Assessori Torresi e Corvaro, Giulia Ciarapica (ideatrice del Festival Libri a 180gradi), Stefania Ceteroni che ha introdotto l'auotre e le tre pittrici Ramadoro, Polverini e Caldoro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2019 alle 22:19 sul giornale del 26 luglio 2019 - 619 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a95v





logoEV
logoEV
logoEV