Teatro Nuovo Capodarco - Proiezioni di Mondovisioni e Pagine Nascoste

2' di lettura 22/05/2019 - In esclusiva regionale i documentari "Mondovisioni – i documentari di Internazionale 2018/2019" e di "Pagine nascoste", la rassegna di documentari di Festivaletteratura, sullo schermo del Teatro Nuovo di Capodarco, dal 21 al 26 maggio.


Il tour italiano di circolazione di documentari d'autore, di vite reali, di passioni e di idee proposto da Cineagenzia, tocca anche il Teatro Nuovo di Capodarco, che fino al 26 maggio ospiterà ogni sera una singola proiezione.
I documentari di Internazionale 2018/2019 e di Festivaletteratura raccontano la complessità del mondo con storie senza filtri, piene di passione e per questo esplicative di una realtà poco conosciuta se non del tutto oscura.

Già proiettati sono "Recruting for jihad" di Adel Khan Faroq e Ulrik Imtiaz Rolfsen, film sull'ideologia jihadista e riflessivo sulle libertà di informazione, e "El pais roto" di Melissa Silva Franco, che indaga la vita dei venezuelani nel mezzo della grave crisi politica che stanno vivendo nel contemporaneo.

Prossimi in proiezione sono "The dead nation" di Radu Jude (mercoledì 22), raccolta di fotografie di una cittadina rumena tra gli anni trenta e quaranta, accompagnate da estratti del diario del medico,scrittore e poeta ebreo Emil Dorian, il quale toccherà argomenti di antisemitismo e persecuzione.
Giovedì 23 sarà proiettato "Under the wire" di Chris Martin, documentario sull'ultima missione della corrispondente di guerra del Sunday Times Marie Colvin in Siria; venerdì 24 sarà "Kinshasa Mokambo" di Dieudo Hamadi a raccontare la lotta dei tre attivisti Christian, Ben e Jean-Marie nella Repubblica Democratica del Congo.
Si continuerà sabato 25 con "Alt-right: age of rage" di Adam Bhala Lough, ritratto politico delle elezioni di Donald Trump negli Stati Uniti visto a partire d a un episodio di scontro ideologico avvenuto nel 2017 in Virginia.

In ultimo, domenica 26, si finirà con una doppia proiezione: alle 17,30 "Dreaming Murakami" di Nitesh Anjaan, che trasporta lo spettatore nell'universo onirico del noto scrittore giapponese Haruki Murakami, mentre alle 21,30 toccherà al film "What's democracy?" di Astra Taylor, il quale analizza la parola "democrazia" dall'antica Atene alla Grecia contemporanea, dalle origini del capitalismo al divario tra ricchi e poveri.

Quelle di Mondovisioni sono proiezioni uniche, con le quali si riesce a guardare lontano e trovare spunti per leggere il presente, dare uno sguardo in posti e situazioni di difficile comprensione e poterne assaporare un'opinione del tutto nuova.








Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2019 alle 00:45 sul giornale del 23 maggio 2019 - 354 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7KZ