“La bambina che salvò il Mondo”. Temi ambientali al centro di un libro per ragazzi

2' di lettura 23/05/2019 - Venerdì a Fermo la presentazione del volume per raccontare una storia di coraggio, amicizia e speranza

“La bambina che salvò il Mondo” è il nuovo libro scritto da Christina Pacella per i tipi della casa editrice Zefiro, che verrà presentato venerdì 24 maggio, alle ore 18, presso la “Biblioteca Ragazzi” di Fermo, in Piazza del Popolo. Una storia di coraggio, amicizia e speranza, che solo la purezza e la spontaneità di una bambina, un cucciolo d’orso, un’elefantina ed un pipistrello strampalato possono regalare al lettore. Dalla fantasia dell’autrice, nata ad Hamilton in Canada da genitori emigranti, prende vita un racconto coinvolgente che affida a questa improbabile “compagnia” l’incarico di salvare il mondo dalla minaccia dell’inquinamento.
«Leggere questo lungo racconto» sottolinea Carlo Pagliacci della Zefiro «è stato bello ed emozionante. Ho imparato cose che non conoscevo come, ad esempio, la triste sorte del Lipote dello Yangtze, in lingua cinese Baiji, un delfino di acqua dolce che popolava le acque del fiume Azzurro, oggi estinto a causa dell’inquinamento e della costruzione di una enorme diga. Lo Yangtze figura tra i dieci fiumi più inquinati al mondo… Avere la consapevolezza di quanto sia ormai improcrastinabile il tema salvaguardia dell’ambiente ci ha spinto a considerare sempre più l’importanza di dare spazio a voci di autori impegnati su questo fronte, soprattutto in storie dedicate ai bambini. Non a caso il libro è arricchito da una postfazione scritta da Marco Affronte, naturalista e parlamentare europeo, che spiega in parole semplici il significato dello sviluppo sostenibile ed il rischio che si corre decidendo di non intraprendere questa strada”.
Tra le caratteristiche particolari della pubblicazione, da segnalare che si tratta di una edizione bilingue, italiano ed inglese “pensata con una finalità educativa doppia” continua Pagliacci “sia in termini di contenuti che di apprendimento linguistico, come del resto già fatto con altre nostre pubblicazioni in italiano ed arabo”. Non solo: i diritti d’autore maturati saranno versati all’associazione Mus-e del Fermano onlus che si occupa di integrazione a scuola attraverso l’arte.
“Il senso profondo di questo libro” conclude Christina Pacella “è quello di mandare un messaggio di speranza: sono certa che dentro la nostra comunità di esseri umani si celi un’energia ed una intelligenza capaci di trovare soluzione al rischio della devastazione del pianeta. E questa energia ed intelligenza potrebbero albergare nel cuore e nell’anima dei più piccoli. È nostro compito coltivarle, mettere a disposizione gli strumenti utili per farle crescere e sviluppare. Se anche soltanto una pagina di questo libro riuscirà a promuovere consapevolezza, allora vorrà dire che il mio impegno non sarà stato vano”. La splendida illustrazione di copertina è stata realizzata da Michela Quadrini.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2019 alle 00:21 sul giornale del 23 maggio 2019 - 260 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Zefiro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7NY





logoEV