Tragedia a Fermo, giovane medico si toglie la vita nel suo appartamento

2' di lettura 23/01/2019 - Erano circa le 8.30 quando un conoscente della vittima, lanciando un SOS, ha attivato la macchina dei soccorsi. Immediato l’arrivo sul posto dei sanitari della Croce Verde di Fermo, dell’auto-medica della Croce Azzurra di Sant’Elpidio a Mare e degli agenti della Polizia della questura di Fermo.

La tragedia si è consumata questa mattina a Fermo intorno alle ore 8.00. La vittima è Luca Ubaldi un giovane medico di 41 anni, ritrovato privo di vita nel suo appartamento in via Mario Agnozzi. A Fare la drammatica scoperta è stato un conoscente dell’uomo che, entrando nell’abitazione all’ultimo piano di una palazzina, ha rinvenuto il corpo senza vita dell’amico ed ha immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto sono arrivati a sirene spiegate i Sanitari della Croce Verde di Fermo, l’auto-medica della Croce Azzurra di Sant’Elpidio a Mare e gli Agenti della Polizia della questura di Fermo ma per l’uomo non c’era ormai più nulla da fare se non costatarne il decesso. Dalle prime ricostruzioni, la dinamica della morte sembrerebbe riconducibile ad un suicidio ma spetterà agli inquirenti fare chiarezza sul caso. Di certo, è una tragedia che sconvolge l’intera comunità fermana e non solo; il giovane medico, conosciuto e stimato in diversi paesi, aveva operato in campo Sanitario prima a Montegiorgio e poi tra Fermo e Porto San Giorgio, sia a livello ambulatoriale che ospedaliero. Il suo tragico destino lascia sgomento e amarezza nel cuore di chiunque l’avesse conosciuto. Anche il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, ha voluto esprimere il suo cordoglio in un post su Facebook: "Un profondo senso di incredulità e tristezza". Gli accertamenti della questura di Fermo sono comunque in corso per una maggiore chiarezza sulla triste vicenda.

(Notizia in aggiornamento)






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2019 alle 12:18 sul giornale del 24 gennaio 2019 - 7530 letture

In questo articolo si parla di cronaca, medico, articolo, Maria Cristina Andreani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3xT





logoEV
logoEV