Adriatico Cross Tour: successo di partecipanti a Piane di Rapagnano

4' di lettura 12/12/2018 - La tragedia di Corinaldo, nella quale hanno perso la vita cinque ragazzi minorenni e una donna adulta, ha portato un velo di tristezza e non è mancato prima di ogni partenza un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime: tra i più partecipi gli atleti della società Pianello, tutti presenti con il lutto al braccio

La settima prova dell’Adriatico Cross Tour ha fatto il pieno di partecipanti (146 da Marche, Abruzzo, Lazio, Umbria ed Emilia Romagna) e di consensi grazie alla regia organizzativa congiunta dell’Abitacolo Sport Club e del Cas Ciclistico Rapagnanese che hanno profuso importanti energie per l’ottima riuscita di questo tradizionale appuntamento di ciclocross (valido anche per il Master Ciclocross Uisp Marche) a Piane di Rapagnano, in contrada Castelletta, su un percorso tecnico ed impegnativo con pochi tratti pianeggianti, contropendenze e molte curve.
La tragedia di Corinaldo, nella quale hanno perso la vita cinque ragazzi minorenni e una donna adulta, ha portato un velo di tristezza e non è mancato prima di ogni partenza un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime: tra i più partecipi gli atleti della società Pianello, tutti presenti con il lutto al braccio.
A dare il meglio tra gli agonisti Matteo Tullio (Pedale Teate), Alessandro Venanzi (Cicli Cingolani) e Mirko Persico (Pedale Rossoblù Picenum) tra i G6 uomini, Giulia Rinaldoni (Polisportiva Morrovallese), Myrtò Mangiaterra (Recanati Bike Team) e Francesca Sorgi (Amici della Bici Junior) tra le G6 donne, Paolo Di Donato (Pedale Teate), Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese), Edoardo Mastrolorenzi (Team Cingolani), Simone Piano (Pedale Teate) e Gabriele Cannone (Gruppo Ciclistico Matelica) tra gli esordienti secondo anno, Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio), David Rinaldoni (Polisportiva Morrovallese), Leonardo Calcabrini (Recanati Bike Team), Denis Tanushi (Progetto Ciclismo Piceno) e Siro Stopponi (Bici Adventure Team) tra gli allievi, Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport), Giovanni Schiaroli (Fonte Collina Cycling Team), Nicolò Tonucci (Sidermec F.lli Vitali Fano), Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese) e Federico Diomedi (Polisportiva Morrovallese) tra gli juniores, Ivan Martinelli (D’Amico Utensilnord), Pietro Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni), Elia Ciabocco (Sangemini MG K Vis), Paolo Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni) e Alessandro Cataldi (Bikers Rock n’Road) tra gli open uomini.
Buone le prestazioni delle singole rappresentanti della propria categoria Barbara Modesti (Bici Adventure Team) tra le esordienti donne, Letizia Medori (Team Di Federico) tra le allieve donne e Alice Palazzi (Bicifestival) tra le juniores donne. A darsi battaglia anche i rappresentanti delle categorie master con le ottime performances di Lorenzo Cionna (Team Cingolani), Simone Riccobelli (Bikers Rock n’Road), Tommaso Pazzaglini (Cicli Cingolani), Demis Corvatta (Nuova Pedale Civitanovese) e Simone Febo (Cicli Cingolani) tra gli élite sport, Mattia Proietti (Velo Club Racing Assisi Bastia), Nicola Marchetti (Team Cycling Iachini), Stefano Greco (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco), Andrea Belloni (Lake Bike Team) e Matteo Sbei (Bike Racing Team) tra i master 1, Giorgio Rossini (Crazy Bike), Andrea Pasquarella (Team Co.Bo. Pavoni), Daniele Moretti (Velo Club Racing Assisi Bastia), Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese) e Luca Re (Bike Racing Team) tra i master 2, Ezio Cameli (Bike Racing Team), Andrea Perotti (Autocarrozzeria Rally), Francesco Leonori (Bici Adventure Team), Gino Mercuri (Asd Team Zanetti) e Giuseppe Paolino (Grifo Bike Perugia) tra i master 3, Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club), Pierpaolo Pascucci (Bici Adventure Team), Massimo Viozzi (New Pupilli Uisp), Alberto Gobbi (Abitacolo Sport Club) e Rocco Valloscuro (Ak Cycling Team) tra i master 4, Marco Gorietti (UC Petrignano), Pierluigi Quadrini (Bikers Rock n’ Road), Paolo Sorichetti (New Pupilli Uisp), Luca Michettoni (Asd Vibrata Bike) e Marco Brusciotti (Villa Rosa Bike) tra i master 5, Rosario Pecci (Abitacolo Sport Club), Luigino D’Ambrosio (Uisp Ascoli Piceno), Alessio Olivi (Cicli Cingolani), Paolo Pirani (Bikers Rock n’Road) e Carlo Tudico (Pro Life Chittien Team) tra i master 6, Franco Di Vita (Avis Sassoferrato), Graziano Malatesta (Team Go Fast), Antonio Giardino (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco), Carlo Donnini (Avis Sassoferrato) e Giulio Conti (New Pupilli Csi) tra i master 7, Adamo Re (Bike Racing Team), Mario Giulianelli (Mondobici Fermignano), Aldo Pavoni (Uisp Ascoli Piceno), Claudio Frollà (Abitacolo Sport Club) e Vincenzo D’Ercole (Abitacolo Sport Club) tra i master 8, Cinzia Zacconi (New Pupilli Uisp), Gisella Giacomozzi (New Pupilli Csi), Patrizia Labardi (Extreme Bike Team) e Roberta Polce (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco) tra le donne master.
Non in gara ma impegnati sul percorso per una “esibizione a carattere promozionale” una ventina di giovanissimi dai G1 ai G5 con lo short track parallelamente allo svolgimento della competizione riservata ai grandi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2018 alle 14:41 sul giornale del 13 dicembre 2018 - 234 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2no





logoEV
logoEV