Belmonte Piceno: Frate Mago e Macchini ospiti del Festival Bat

2' di lettura 11/12/2018 - Serata tra magia, comicità e solidarietà mercoledì 12 dicembre a Belmonte Piceno. Conduce Varagona

Metti una sera a teatro con padre Gianfranco Priori, in arte Frate Mago, e il comico Piero Massimo Macchini: mix esplosivo tra fede, magia e comicità. Lo spettacolo andrà in scena mercoledì 12 dicembre (inizio alle ore 21.15) al teatro Don Bosco di Belmonte Piceno nell’ambito del Festival Bat, organizzato dall’associazione culturale Progetto Musical con il sostegno del Comune e della Camera di Commercio di Fermo. La serata, sui generis e per questo molto attesa, sarà coordinata dal giornalista della Rai Vincenzo Varagona, autore del libro “Frate Mago, annunciare il Vangelo con gioia”.
Posto unico: 15 euro (info e prenotazioni: 339.3706029). L’intero incasso della serata verrà devoluto allo stesso Frate Mago e destinato alla ristrutturazione della Casa dei frati Cappuccini adiacente al Santuario dell’Ambro.
Conversazione molto frizzante: padre Gianfranco Priori si racconterà a Vincenzo Varagona, dalla vocazione alle tante missioni all’estero; dalla scoperta della dote di mago e prestigiatore al recente incontro con il Papa. Non mancheranno i giochi di prestigio con le carte effettuati tra il pubblico: vero biglietto da visita di Frate Mago. Ad arricchire lo spettacolo penserà Piero Massimo Macchini, uno degli attori e comici marchigiani più apprezzati dal grande pubblico a livello nazionale. Tutti insieme per Frate Mago, per una serata di solidarietà che non a caso è programmata in prossimità del Natale.
Oltre ai racconti, spazio al libro “Frate Mago, annunciare il Vangelo con gioia”. Il volume racconta, attraverso numerose testimonianze, la bella storia di padre Gianfranco Priori, che già in tenera età scopre la sua grande dimestichezza con i giochi di prestigio. Diventato predicatore, frate Mago arriva anche in televisione e viene chiamato per spettacoli in tutta Italia e all’estero. Diventato responsabile di Missioni Estere Cappuccini, promuove molti progetti in Africa.
Dalla sua attività nascono le maggiori realizzazioni caritative in quei Paesi. Il 7 aprile 2014, in Santa Marta, incontra papa Francesco che, vedendo le carte, le cordicelle colorate e il fazzolettone, spalanca gli occhi, sorride, lo benedice e gli dice: “Tu sei un mago… Va’!”. Poi, il terremoto e la nuova missione: ricostruire il Santuario della Madonna dell’Ambro, dove si trova dal 2010: santuario che verrà riaperto entro fine anno. La sua storia continua, ma sempre in sintonia con l’annuncio del Vangelo della gioia. Il libro è arricchito dalla presentazione del cardinale Edoardo Menichelli, Arcivescovo emerito di Ancona-Osimo, e dalla prefazione di Mons. Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno.
Tra le testimonianze più significative, quella di Miriana, la veggente di Medjugorie, e quelle di alcuni imprenditori: Matilde e Pierpaolo Clementoni, don Lamberto Pigini e Donatella Varnelli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2018 alle 14:38 sul giornale del 12 dicembre 2018 - 528 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Belmonte Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2kS





logoEV
logoEV