Sauro Pieroni ci racconta il ritorno di Monte Urano al San Paolo e la gioia della seconda vittoria consecutiva

20/11/2018 - Ringrazia la famiglia Mattii e fin da adesso invita alla festa, che stanno organizzando, tutti i comuni che hanno partecipato al Palio 2018

C’è stata festa per il trionfo di Peace Of Mind alla XXX edizione del Palio dei Comuni, d’altronde non si poteva non farlo visto che la vincitrice del Palio aveva già regalato la vittoria a Monte Urano anche l’anno scorso, con in sulky sempre Alessandro Gocciadoro. Quest’anno Monte Urano non ha avuto dubbi sulla scelta del cavallo portacolori: squadra che vince non si cambia.
Dopo una festa sul luogo dove si era cenato trepidanti il giorno della vigilia del Palio, Sauro Pieroni, Danilo Ribichini e Giuseppe Iacopini detto “Peppe de Catò”( l’esperto della cavalla), i tre capitani di questa bella avventura iniziata nell’agosto del 2018, hanno scoperto di avere un sogno nel cassetto. Fare una bella festa in paese, ovvero una gustosa cena innaffiata da ottimo vino, dove avere come ospiti d’onore la “terribile femmina” come la ha soprannominata Salvatore Mattii, ovvero Peace of Mind, Alessandro Gocciadoro e la scuderia Leonardo Cecchi, ma anche folte rappresentanze degli altri 27 comuni senza i quali il Palio non sarebbe stato l’evento che è stato, ed inoltre la festa è bella quando si è in compagnia.
La foto da incorniciare di questo Palio è sicuramente quella che ci mostra Niskanen Anu la “mamma” di Peace of Mind, che accarezza la bellissima baia e la tranquillizza come si fa per una figlia. Chissà cosa si sono detti? E’ quella comunicazione silente, che passa attraverso il calore delle mani, la luce degli occhi e l’espressione del volto. E’ l’immagine dell’ippica che affascina, dove dietro ad un campione e dietro ad ogni vittoria c’è sempre la carezza giusta, che arriva, anche quando non si vince, dalla mano che ti accudisce e ti sistema le coperte mentre dormi.
«La corsa verso il palio è inizia l’anno scorso ad agosto, al Campionato Italiano Guidatori Trotto e in quell’occasione mi venne in mente di ritornare a partecipare al Palio. Mi sono informato e mi sono rimesso in moto. Avevo un fratello gentleman morto nel 2014 e a Monte Urano un guidatore professionista (Roberto Petrini) lui morto, tra l’altro giovanissimo…. Volevo rifare il palio per fare una festa e ricordare questi due driver di Monte Urano. Sono arrivati due collaboratori ( Danilo Ribichini e Giuseppe Iacopini detto “Peppe de Catò”) e tutti e tre ci siamo messi in azione. Abbiamo cercato il cavallo da Leonardo Cecchi che ci ha consigliato Peace of Mind, che era in allenamento da Alessandro Gocciadoro, che è anche il suo driver».
Ecco spiegato, da Sauro Pieroni, il ritorno, e in qualche maniera anche l’assenza, di Monte Urano al Palio. «Nel 2017 abbiamo vinto e ci credevamo molto, perche sulla carta c’era, quest’anno l’abbiamo richiesta di nuovo e fortunatamente è tornata con noi. D’estate gli hanno rallentato gli impegni sportivi per farla arrivare al Palio nella migliore forma. Ed anche stavolta abbiamo centrato il Palio. Si è trovata bene ed ha vinto». Continua l’imprenditore Pieroni.
«Nella batteria la cavalla ha corso bene ma Satanasso Fi ha sorpreso tutti e siamo arrivati secondi, ma l’importante era arrivare in finale. In finale è stato tutto facile, il numero 4 lo ha sempre gradito, e inoltre ha controllato la corsa sempre dalla testa».
E’ il commento soddisfatto di Pieroni, Ribichini e “Peppe de Catò”. Grazie a questo Palio Monte Urano ha ritrovato la voglia di sorridere e di uscire. E queste due vittorie sono dedicate ai drivers di casa (Pieroni e Petrini). Dopo l’invasione di campo al San Paolo per abbracciare cavallo e guidatore, un folto gruppo di monturanesi si è ritrovato alla bocciofila Sant’Andrea dove avevamo fatto la cena della vigilia del Palio per brindare al terzo Palio di Monte Urano. Il drappo verrà consegnato al comune fra una o due settimane con il “Comitato” in testa e gli appassionati che lo hanno sostenuto per tutto questo tempo. In molti hanno contribuito ognuno alla sua maniera. Ora stanno lavorando per organizzare, nel cuore del paese, una bella festa con ospiti d’onore Peace of Mind, Leonardo Cecchi e Alessandro Gocciadoro, con tutti gli appassionati di Monte Urano. E chissà che a qualcuno non gli venga voglia di dedicargli una via?
«Saremmo contenti di vedere alla festa anche i comitati degli altri comuni che hanno partecipato al Palio, - dichiara Sauro Pieroni - perché noi abbiamo vinto ma il Palio e la festa di tutti. Ringrazio l’amministrazione comunale, tutti quelli che hanno contribuito e siamo già a caccia del tris. Devo ringraziare anche la Famiglia Mattii perché ha organizzato una fantastica iniziativa e speriamo che sia sempre più bella e spettacolare».







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2018 alle 16:05 sul giornale del 21 novembre 2018 - 1764 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, ippodromo montegiorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1AE