Calcio: Il commento di Mister Destro alla ripresa degli allenamenti

4' di lettura 30/10/2018 - In questi casi, come conferma mister Destro, il viaggio è meno lungo e la vittoria alleggerisce qualsiasi trasferta, per cui, i gialloblu sono tornati ad allenarsi come da programma, guardando avanti, al prossimo impegno

La stanchezza per i 980 chilometri macinati in 24 ore (ovvero la distanza dal Bruno Recchioni allo stadio Ottavio Bottecchia di Pordenone) indubbiamente è stata più che ripagata dai 3 punti con cui la Fermana è tornata a casa riuscendo nell’impresa di battere la capolista, fino a domenica imbattuta. In questi casi, come conferma mister Destro, il viaggio è meno lungo e la vittoria alleggerisce qualsiasi trasferta, per cui, i gialloblu oggi sono tornati ad allenarsi come da programma, guardando avanti, al prossimo impegno.
Certo, è stata una domenica praticamente perfetta per l’ambiente gialloblu e il patron Maurizio Vecchiola, come conferma anche mister Flavio Destro, interrogato a riguardo: “Penso che sia felice, l'ho sentito dopo la partita, il suo interessamento c’è sempre. Per noi – torna a parlare della vittoria il mister - non cambia assolutamente niente. Che ci sia la crescita della squadra è auspicabile perché più passa il tempo più deve esserci una maggiore organizzazione. La prestazione è figlia di lavoro e crescita. Questo, però, non deve farci distrarre da altro perché, come ripeto, non cambia assolutamente nulla.
Le partite sono risultato di tante cose: anche la squadra più forte del campionato per vincere deve avere un insieme di fattori a suo favore. Sicuramente loro avevano più da perdere di noi. Se andiamo a vedere i giocatori del Pordenone, hanno giocatori per un'ottima squadra di Serie B, non di serie C”. Quanto al fatto che il gioco della Fermana è stato definito un calcio d’altri tempi dal tecnico del Pordenone: “Io ho tanti di quei pensieri che non posso pensare a come ci definiscono gli avversari o il Pordenone. Il pensiero è rivolto a loro, ma prima della gara. Quello ormai per me appartiene al passato. Devo pensare a fare punti e crescere questi ragazzi perchè ora siamo rivolti al Teramo”.
A proposito del Teramo, prossimo avversario, mister Destro non nasconde il timore che possa esserci un atteggiamento diverso da parte della squadra: “Il rischio c'è, fa piacere che ci sia, ma c'è. Quando le cose vanno bene c'è il rischio che dall'ambiente ci sia la voglia di fare voli pindarici, ma non deve succedere ai giocatori. Anzi – continua Destro – quella col Teramo è la partita più difficile nel momento più difficile, vengono da tre vittorie consecutive. È la partita peggiore che poteva capitarci, con un avversario in grandissima forma e nel momento peggiore. Il Teramo arriva da tre vittorie consecutive. Mi aspetto squadra veloce sul campo. Tutti brevilinee, gente che in un campo veloce e pericolosa. Dietro hanno ritrovato compattezza. È una squadra in salute. Una squadra che vince tre partite di seguito con la trasferta di Monza di mezzo, dimostra un grande stato di forma”.
Non ha dubbio il tecnico sulle qualità dei suoi gladiatori: “E’ un gruppo che ha cuore e combatte. Il fatto accaduto a Comotto è simbolico: si è buttato su una palla che l'avversario stava per calciare. La dice lunga sul tipo di atteggiamento e di sacrificio che i ragazzi mettono in campo. Comotto ha dimostrato di non aver paura di niente. Ha una soglia del dolore incredibile. Comunque è stato subito chiamato nel post gara per scusarsi”.
Dopo aver affrontato Feralpisalò, Sudtirol, Vicenza Virtus e Pordenone, tutte squadre accreditate per la vittoria finale, è quasi scontata la domanda su chi vincerà il campionato: “Chi vince il campionato non mi riguarda perché a noi interessano altre cose. Chi mi ha fatto un'impressione migliore in questo momento è il Pordenone, hanno qualità di altissimo livello in ogni parte del campo. Poi la Ternana se resta in questo campionato lotterà fino alla fine”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2018 alle 22:24 sul giornale del 31 ottobre 2018 - 244 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZV6





logoEV
logoEV