A due anni dal sisma una Pagella d'Oro nel segno dell'architettura

2' di lettura 30/10/2018 - 113 gli studenti che sono saliti sul palco del Teatro dell’Aquila di Fermo

Si è celebrata martedì 30 ottobre presso il Teatro dell’Aquila di Fermo la 56 a edizione della Pagella d’Oro, premio istituito dalla Cassa di Risparmio di Fermo in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio.
I 113 premiati provenienti dalle scuole dei comuni delle province di Fermo, Ascoli Piceno, Macerata, Ancona e Teramo, dove la banca è presente con almeno una filiale, sono stati accolti in un teatro pieno in tutti gli ordini. Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo Alberto Palma ha aperto la cerimonia dando il benvenuto ai presenti e ringraziando le autorità intervenute. Un ringraziamento particolare è stato rivolto alle scuole per la disponibilità e la collaborazione.
Gli studenti sono stati premiati dal Presidente Palma, dal Presidente della Carifermo Spa Amedeo Grilli, dal Sindaco del Comune di Fermo Paolo Calcinaro, dal Prefetto di Fermo Maria Luisa D’Alessandro, dal responsabile della filiale Regione Marche della Banca d’Italia Gabriele Magrini Alunno, dal Vescovo metropolita di Fermo Mons. Rocco Pennacchio, dal consigliere della Provincia di Fermo Pierluigi Malvatani. Numerosi i sindaci e gli amministratori che hanno accolto l’invito a partecipare alla cerimonia testimoniando così la vicinanza verso gli studenti del proprio territorio. Molti anche i dirigenti scolastici che hanno accompagnato personalmente i ragazzi e le ragazze sul palco a ritirare il premio.
Nel corso della cerimonia è stata ricordata la possibilità di lasciare post e foto sulla pagina facebook “pagelladoro”.
L’ospite dell’edizione numero 56 della Pagella d’Oro è stato Mario Botta, architetto di Lugano, noto nel mondo per le sue tante realizzazioni significative ed esemplari. Nella sua lezione su “Architettura e territorio” ha presentato alla platea un affascinante excursus sulle sue opere progettate nella sua prestigiosa carriera spiegando nei dettagli le scelte di progettazione, di compatibilità ambientale e dell’uso dei materiali.
Si è soffermato sulla relazione con il territorio e sulle modalità di costruzione proponendo riflessioni proprio oggi che ricorrono due anni esatti dal sisma che il 30 ottobre ebbe la manifestazione più intensa nella nostra zona. Ampio apprezzamento per la lezione di Botta è stato espresso con un lungo applauso che ha sottolineato la conclusione della lezione magistrale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2018 alle 19:33 sul giornale del 31 ottobre 2018 - 1023 letture

In questo articolo si parla di cultura, carifermo spa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZVN





logoEV
logoEV