Calcio: Cuore e grinta da vendere, in una parola: la Fermana

5' di lettura 28/10/2018 - È questa la descrizione della squadra capace di vincere in casa dell'imbattuto Pordenone 1-0, grazie alla rete di Giandonato dal dischetto

I tre punti con cui tornano a casa i gialloblu sono il risultato di una grande compattezza di squadra formata da gladiatori instancabili capaci di combattere sempre senza mai arrendersi, contro chiunque. Ecco servita la vittoria contro la capolista. Unico neo della giornata, l'infortunio al capitano Marco Comotto portato fuori in barella a causa di una frattura scomposto al setto nasale per cui dovrà essere operato.
Cronaca: lo scontro tra la prima e la seconda in classifica del girone va in scena sotto una pioggia battente. La prima occasione della gara è della Fermana con la punizione di Giandonato defilata a destra sulla trequarti campo avversaria, in area Comotto non ci arriva di un soffio. 9' conclusione da fuori area di Lupoli che termina di poco sopra la traversa. Si fa vedere il Pordenone al 10' con Burrai che, dalla distanza, spedisce la sfera a lato. Al 12' bella azione del Pordenone, a Candellone sottoporta non riesce il tiro. Punizione di Burrai, al 14', nella mischia in area, Ginestra in due tempi trattiene la sfera. Al 19' Gran parata di Ginestra: sul gran destro di Semenzato in area, n1 gialloblu si esalta. Al 25' annullata la rete al Pordenone per fallo di mano di Magnaghi, poi ammonito.
La Fermana sfiora il vantaggio al 29' quando D'Angelo con una conclusione a giro colpisce l'incrocio dei pali. Quindi al 31' Comotto è atterrato in area da Magnaghi che regala il rigore alla Fermana. Dal dischetto Giandonato spiazza il portiere e realizza il vantaggio: 1-0. L'ultima occasione della prima frazione di gioco è al 44': calcio di punizione a giro di Burrai che da fuori area cerca subito la porta mandando la sfera fuori di un soffio.
Nella ripresa all'11'st si fa vedere subito Gavazzi con una giocata con cui va alla conclusione in area, ma Ginestra non si fa sorprendere e ribatte. Occasione del Pordenone al 22'st: sullo sviluppo di un angolo Gavazzi in area, di testa, spedisce la sfera di poco sopra la traversa. Sinistro di Calzola dal limite dell'area al 28'st che arriva in corsa e spedisce la sfera alta di pochissimo. Miracolo di Ginestra al 39'st su Germinale, in fuorigioco segnalato dall'assistente. In pieno recupero l'ultima occasione è di Misin che avanza da solo e prova la conclusione in area, vedendosi ribattere la sfera da Bindi. Termina con la Fermana in festa insieme ai temerari tifosi che hanno affrontato chilometri e pioggia per sostenere la squadra.I tre punti con cui tornano a casa i gialloblu sono il risultato di una grande compattezza di squadra formata da gladiatori instancabili capaci di combattere sempre senza mai arrendersi, contro chiunque. Ecco servita la vittoria contro la capolista.
Unico neo della giornata, l'infortunio al capitano Marco Comotto portato fuori in barella a causa di una frattura scomposto al setto nasale per cui dovrà essere operato. Cronaca: lo scontro tra la prima e la seconda in classifica del girone va in scena sotto una pioggia battente. La prima occasione della gara è della Fermana con la punizione di Giandonato defilata a destra sulla trequarti campo avversaria, in area Comotto non ci arriva di un soffio. 9' conclusione da fuori area di Lupoli che termina di poco sopra la traversa. Si fa vedere il Pordenone al 10' con Burrai che, dalla distanza, spedisce la sfera a lato. Al 12' bella azione del Pordenone, a Candellone sottoporta non riesce il tiro. Punizione di Burrai, al 14', nella mischia in area, Ginestra in due tempi trattiene la sfera. Al 19' Gran parata di Ginestra: sul gran destro di Semenzato in area, n1 gialloblu si esalta. Al 25' annullata la rete al Pordenone per fallo di mano di Magnaghi, poi ammonito.
La Fermana sfiora il vantaggio al 29' quando D'Angelo con una conclusione a giro colpisce l'incrocio dei pali. Quindi al 31' Comotto è atterrato in area da Magnaghi che regala il rigore alla Fermana. Dal dischetto Giandonato spiazza il portiere e realizza il vantaggio: 1-0. L'ultima occasione della prima frazione di gioco è al 44': calcio di punizione a giro di Burrai che da fuori area cerca subito la porta mandando la sfera fuori di un soffio. Nella ripresa all'11'st si fa vedere subito Gavazzi con una giocata con cui va alla conclusione in area, ma Ginestra non si fa sorprendere e ribatte. Occasione del Pordenone al 22'st: sullo sviluppo di un angolo Gavazzi in area, di testa, spedisce la sfera di poco sopra la traversa. Sinistro di Calzola dal limite dell'area al 28'st che arriva in corsa e spedisce la sfera alta di pochissimo. Miracolo di Ginestra al 39'st su Germinale, in fuorigioco segnalato dall'assistente. In pieno recupero l'ultima occasione è di Misin che avanza da solo e prova la conclusione in area, vedendosi ribattere la sfera da Bindi.
Termina con la Fermana in festa insieme ai temerari tifosi che hanno affrontato chilometri e pioggia per sostenere la squadra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2018 alle 23:50 sul giornale del 29 ottobre 2018 - 529 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZRd





logoEV
logoEV