P.S.Elpidio: "Calzatura: tra Tradizione e Nuove Sfide", se ne discute a Villa Baruchello

3' di lettura 25/10/2018 - Tra gli appuntamenti legati ai festeggiamenti del Santo Patrono "San Crispino" sabato 27 ottobre alle ore 16.30 nella sala conferenze di Villa Baruchello si terrà il convegno dal titolo "Calzatura: tra Tradizione e Nuove Sfide".

L'incontro, promosso da un comitato spontaneo di cittadini provenienti dal mondo della calzatura, si propone di rilanciare, valorizzare e promuovere il comparto calzaturiero puntando all'innovazione che sembra essere davvero il modo giusto per "fare le scarpe alla crisi". "Si parlerà di temi importanti, ad incominciare dall’Innovazione all’Industry 4.0, termine con il quale si indica la capacità dell’automazione industriale nell’integrare nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva, fino ad arrivare alla Digitalizzazione, l’E-commerce e alle nuove modalità di distribuzione" - spiega Gioia Feliziani, esperta di Nuovi Media e autrice del primo libro in Italia sul tema del Social Commerce, vale a dire "E-commerce e Social Media per la vendita", che modererà l’incontro e ha collaborato alla realizzazione dell’evento, e continua - "In questo senso, l’ausilio delle nuove tecnologie non sono un modo per superare la tradizione ma viceversa per valorizzare il bagaglio esperienziale e culturale che il nostro tessuto produttivo ha tesorizzato nel tempo, permettendogli di affrontare nel meglio il mercato globale. Di qui il titolo del convegno. L'niziativa è nata da un gruppo di amici, tra cui Mauro Tosoni, Vittoria Felicioni ed altri che come me provengono dal mondo delle calzature, uniti dall’amore per il comparto e per le nostre tradizioni e dalla volontà di reagire a questo stato di crisi fornendo stimoli e strumenti per vincere la sfida con la quale le aziende sono alle prese." Daranno il proprio contributo: il prof. Donato Iacobucci - Delegato del rettore all'Innovazione e Traferimento Tecnologico Università Politecnica delle Marche e Membro del Centro Inter Universitario per gli Studi di Economia Applicata alle Politiche Industriali, Sviluppo Locale ed Internazionalizzazione cMET05 - con un intervento dal titolo "La Sfida dell'Innovazione: Innovare il modo di fare Innovazione"; il prof. Emanuele Frontoni - Docente Associato presso l'Università Politenica delle Marche, dipartimento di Ingegneria Informatica & Imprenditore - con "Moda 4.0: Storie di collaborazione tra Università e Imprese"; Enrico Zoli – Imprenditore digitale Elpidiense fondatore dell’azienda Cooder - con il suo intervento "Distretto della Calzatura: le Opportunità del Digitale". "Gli interventi - conclude Gioia Feliziani - sono stati scelti perché crediamo sia importante un rapporto di scambio e collaborazione tra le Aziende tradizionali ed Università perché quest’ultime sono capaci di intercettare attraverso la continua ricerca e la propensione all’Innovazione, tutte le novità in ambito tecnologico ed esplorare così nuovi mercati e nuove modalità per approcciare i mercati tradizionali, oltre che interagire con i nuovi Imprenditori nati nell’Era digitale." A sostegno dell'iniziativa anche le parole dell'assessore Elena Amurri: "Un convegno che non poteva mancare durante i festeggiamenti del nostro Santo Patrono. Una compagine, quella tra tradizione ed innovazione, di cui si deve parlare per prendere sempre più coscienza per gli sbocchi futuri del nostro comparto calzaturiero. Ringrazio fin da subito tutti i relatori per i contributi che porteranno durante il convegno e Gioia Feliziani che ha coordinato il progetto."


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2018 alle 14:40 sul giornale del 26 ottobre 2018 - 1320 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZLd





logoEV
logoEV