Fermo: Scoperte le targhe celebrative del gemellaggio con Ansbach

1' di lettura 12/10/2018 - Dopo l’apertura dell’Oktoberfest di ieri sera in Piazza del Popolo con la cerimonia della spillatura, questa mattina a suggellare un gemellaggio nato 12 anni fra le Città di Fermo e Ansbach sono state scoperte due targhe celebrative poste proprio agli "ingressi" della città, a Santa Petronilla e nei pressi della rotonda della Variante del Ferro

Presenti il Sindaco Paolo Calcinaro che ha sottolineato il grande più senso di amicizia e di collaborazione con la comunità di Ansbach, gli assessori Francesco Trasatti e Mauro Torresi, Ute Schlieker, Direttrice dell’Ufficio Turismo e Cultura del Comune di Ansbach, Melanie Herman, addetta al gemellaggio fra le due città, l’associazione Amici di Ansbach”, presieduta da Francesco Gismondi e l’Associazione “Amici di Fermo e del Fermano”, guidata da Rita Ginafranchi. Quello con Ansbach è un gemellaggio sempre ricco di iniziative, di scambi culturali, di una reciproca conoscenza sotto tanti fronti, culturale, turistico, solo per fare alcuni esempi, che grazie all’instancabile impegno dell’Associazione “Amici di Ansbach”, ha ulteriormente contribuito a consolidare in modo sempre più forte il legame e le relazioni fra le due città (l’ultima iniziativa in ordine di tempo quella che ha visto Fermo a settembre essere invitata ad Anglet in Francia nella città che è pure è gemellata con Ansbach da 50 anni).
Un rapporto quello di Fermo con Ansbach che, come si ricorderà, ha visto nel 2016 una seduta del Consiglio Comunale fermano che ha approvato la delibera di riconferma del gemellaggio, siglato nel 2006, fra le due città in occasione del decimo anniversario.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2018 alle 18:52 sul giornale del 13 ottobre 2018 - 468 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZkQ