“Più Sport” viviamo, cresciamo, pensiamo mettendoci in gioco”

3' di lettura 29/08/2018 - La cultura dello sport al centro di una giornata fra convegno e cena di solidarietà. Appuntamento il 1 settembre a Fermo e Porto San Giorgio

Lo sport come sano momento di aggregazione, di valori e di educazione e declinato da più punti di vista (da quello medico scientifico a quello sociale) sarà al centro della giornata di sabato 1 settembre, dal titolo “Più Sport” – viviamo, cresciamo, pensiamo mettendoci in gioco”, organizzata dall’associazione Una parte del mondo, con il patrocinio dei Comuni di Fermo e Porto San Giorgio, della Camera di Commercio e dell’Arcidiocesi di Fermo che si articolerà in due momenti.
Al pomeriggio alle ore 17.00 nella Sala Consiliare della Camera di Commercio (Corso Cefalonia) si terrà un convegno, moderato da Silvia Remoli, dal titolo “Cultura dello sport: vivere e pensare sportivamente”, cui prenderanno parte il dott. Sergio Maria Brunamontini, specialista in medicina dello sport; la dott.ssa Isabella Paolino, specialista in neurologia; il dott. Simone Marcaccio, nutrizionista e dietista; la dott.ssa Barbara Cicconi, psicologa cognitivo comportamentale; Mons. Mario Lusek; Luca Savoiardi del Comitato paralimpico Marche e Marco Peciarolo della Fisdir (Federazione italiana sport paralampici degli intellettivo relazionali).
Momento per parlare di sport da varie angolazioni, non solo di salute, competizione e benessere fisico ma anche e soprattutto di aggregazione, angolazioni accomunate da ciò che anima lo sport, dagli obiettivi e dai valori a cui con esso si può arrivare nella crescita personale e all’interno della società. Ma la passione che anima chi lo sport lo pratica a livello professionistico e che ne è il motore verrà raccontata nella seconda parte della giornata, alle ore 21.00 a Porto San Giorgio, al Centro Don Bosco, nel corso della cena di solidarietà dal titolo “Raccontiamoci sportivamente”, cui parteciperanno Marco Comotto, Massimo D’Angelo, Mattia Valentini e Luca Cognigni, tutti della Fermana F.C.; Valerio Amoroso della Poderosa Montegranaro e l’attore Piero Massimo Macchini.
A presentare Silvia Remoli. Evento che nel corso della presentazione, avvenuta questa mattina nella sede comunale di Fermo, è stato salutato, sottolineandone gli aspetti positivi non solo per un pubblico di sportivi, dal Sindaco Paolo Calcinaro, dall’assessore allo sport Alberto Scarfini, dagli assessori di Porto San Giorgio Francesco Gramegna ai Servizi Sociali e Valerio Vesprini allo sport, dal Presidente della Camera di Commercio Graziano Di Battista, da Mons. Lusek per l’Arcidiocesi di Fermo, che hanno voluto evidenziare come questa rappresenti un’opportunità importante per parlare e riflettere di cultura dello sport, e presentato nel dettaglio dalla Prof.ssa Maria Rita Felici, Presidente dell’associazione di promozione sociale Una Parte del Mondo.
Presenti anche Marco Cicconi della Virtus Buonconvento, Walter Matacotta, team manager della Fermana F.C e Sara Santacchi, addetta stampa della Fermana, la dott.ssa Barbara Cicconi e Cristina Cassetta della Forneria Totò, fra i sostenitori dell’iniziativa.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2018 alle 16:41 sul giornale del 30 agosto 2018 - 1013 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, solidarietà, fermo, convegno, Comune di Fermo, cena benefica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXSC