Lorenzo Pezzola sull'episodio dell'arresto del giovane elpidiense che adescava ragazze minorenni

2' di lettura 29/08/2018 - Riceviamo e pubblichiamo quanto segue

In seguito all’arresto operato dai carabinieri in data odierna nei confronti del giovane elpidiense che adescava ragazze minorenni attraverso i social per poi abusarne sessualmente ho ritenuto opportuno fare il seguente comunicato:
Ho appreso la notizia e approfondito le dinamiche. L’ho fatto come padre, come cittadino, e come poliziotto.
Innanzitutto vorrei complimentarmi con le forze dell’ordine che, dopo un’attenta ed intensa attività di indagine, hanno portato a termine l’operazione in tempi corretti e nel migliore dei modi.
Non da meno, un abbraccio forte va alle vittime che, nonostante l’importante impatto psicologico che hanno sicuramente subito, hanno trovato la forza ed il coraggio, con il supporto delle loro famiglie, di denunciare il fatto.E’ doveroso in quanto, purtroppo un dato agghiacciante è proprio la diminuzione delle denunce in caso di reati di questo genere.
Voglio anche esprimere vicinanza alle famiglie delle stesse. Come padre di una bambina di dieci anni, non posso che immedesimarmi nel leggere l’articolo, immaginando i momenti di sconforto, dolore e rabbia che i cari di queste persone possono aver provato dopo la scoperta di quello che le loro figlie stavano subendo.
L’episodio è certamente gravissimo, che delinea purtroppo un quadro sociale sempre più in decadimento. Venire a conoscenza di fatti di questo tipo nella nostra città è un chiaro segnale che abbassare la guardia di fronte ad un uso improprio dei social è il primo errore che rischia di portare a conseguenze pesanti, sia per chi subisce in prima persona certe vessazioni, ma anche per i familiari e la comunità intera.
Il tema della sicurezza è sicuramente importante e sta molto a cuore alla società. Ma analizzarlo solo dal punto di vista ‘tecnico’, tralasciandone la parte sociale, rischia di sminuirne l’importanza.
Proprio per questo che, a seguito di colloquio con i componenti di Città e Futuro, ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza personale per organizzare degli eventi ad hoc, che vadano ad approfondire i vari aspetti legati a reati contro donne e minori.

Lorenzo Pezzola






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2018 alle 17:13 sul giornale del 30 agosto 2018 - 2814 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXSL





logoEV
logoEV