Montegiorgio, tutto pronto per la "Cena al Castello" di Alteta

1' di lettura 24/08/2018 - Evento unico e suggestivo che si svolgerà nel piccolo ed affascinante castello situato nella media valle del Tenna.

Un castello. Non grande. Una piazza e una via unica che gira intorno ad un grumo di case tra cui alcuni palazzi nobiliari: il Tiracorda e il Merli. Più nessuno per strada. Un luogo bellissimo eppure disabitato. Uno spopolamento avvenuto negli anni scorsi e conclusosi con l'ultimo terremoto. Ma il borgo non può morire, non può essere abbandonato. I riflettori debbono riaccendersi anche lì; la gente deve conoscere quel luogo. Alteta intende rivivere. Alcuni abitanti della zona circostante le mura non vogliono mollare. Anzi, rilanciano. E lo fanno con una prima proposta. Un convivio, una cena, uno stare insieme proprio nel luogo dove più nessuno vive. E così sarà domani sera (sabato). Cena al Castello di Alteta hanno chiamato l'iniziativa. Un modo per ritrovarsi con cibo gustoso e una apparecchiatura raffinata. Si cenerà all'aperto, in piazza, dinanzi alla chiesa imponente e all'arco medievale (unica porta d'ingresso). Non mancherà la musica, che sarà quella di Beatrice Bellabarba. L'iniziativa è stata proposta da un'impresa locale: l'Azienda agricola Country Pig (lo chef sarà Brian Bastianelli) in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Montegiorgio. Il convivio sarà anche occasione per visitare ciò che resta della chiesa senza tetto di San Rocco e conoscere la storia dei personaggi originari di Alteta, come Giovanni Tiracorda, medico di papa Innocenzo X.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2018 alle 08:02 sul giornale del 25 agosto 2018 - 1371 letture

In questo articolo si parla di attualità, montegiorgio, cena al castello di alteta, alteta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXJg





logoEV
logoEV