Vivere le storie: il comitato Noisette

3' di lettura 12/08/2018 - Oggi vi portiamo a conoscere un gruppo di studenti pensanti che a Fermo si sono messi insieme per raggiungere degli scopi comuni e dare un punto di riferimento, a molti coetanei come loro.

Per smuovere qualcosa bisogna provarci, che poi questo qualcosa sia una montagna o un sassolino poco importa. Loro ci stanno provando. Chi sono?Eccoli.

Cos'è Noisette?


"Noisette - letteralmente "caffè macchiato" in francese - nasce come Comitato antirazzista da un gruppo di studenti che hanno preso coscienza delle disuguaglianze sociali, stanchi di vivere in una società indifferente verso temi importanti come il razzismo, appunto, ma anche la scuola, il sessismo, l'omofobia e le discriminazioni verso le disabilità."

Cosa avete fatto finora e quando siete nati a Fermo?

"Nati nel 2016 in questi due anni nel nostro piccolo abbiamo cercato attraverso eventi, puntati a informare e sensibilizzare, di far conoscere delle realtà che si battono concretamente verso questi temi, sostenendole e imparando tante cose che prima ci sembravano così lontane."

Avete un credo politico che vi contraddistingue?
"Noisette - come in molti si ostinano a dire - non si schiera partiticamente, ma in un momento particolare come quello che stiamo vivendo, prende le sue posizioni contro una morale ideologica che si oppone totalmente ai nostri principi."

Come attirate i giovani della vostra età e l'intento risulta facile o difficile?
"Non essendo burocraticamente associazione, non avendo una vera e propria sede, e altri mille deficit che ci impediscono di agire in modo pragmatico, è difficile farsi strada e coinvolgere i nostri coetanei, soprattutto in questo sconvolgente periodo storico, perciò abbiamo sempre cercato di organizzare eventi che potessero creare situazioni piacevoli tramite musica, arte e cinema per invogliare la partecipazione dei giovani del territorio e allo stesso tempo di affrontare temi importanti costruendo dei dibattiti."

Cosa avete organizzato ultimamente?
"L'ultimo evento che abbiamo organizzato è stato a scopo benefico verso la fattoria Monte Pacini e per fine agosto abbiamo in progetto di organizzare un mercatino del libro usato, sia per creare un servizio che non sia individualistico, sia per rivendicare il diritto dello studente allo studio!
Sfrutteremo il mercatino anche per ufficializzare la nascita della nuova base della Rete degli Studenti Medi Fermo che sarà un nuovo percorso che il comitato affronterà a partire da settembre!"

Progetti futuri?

"Siamo molto contenti e propositivi per questo nuovo anno che ci aspetta e ci auguriamo di integrare nuovi ragazzi nel nostro gruppo!"


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2018 alle 12:07 sul giornale del 13 agosto 2018 - 1574 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, studente, razzismo, comitato, articolo e piace a squazo87

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXtv





logoEV
logoEV