Ermal Meta e Simone Cristicchi ad Amandola per RisorgiMarche 2018

2' di lettura 01/08/2018 - È Ermal Meta l’attesissimo ospite a sorpresa che ieri pomeriggio, martedì 31 luglio, si è presentato a Casalicchio, piccola frazione di Amandola con una splendida vista sui Monti Sibillini.

Tanti si sono messi in marcia fin dal mattino spinti dalla curiosità di svelare il mistero del cantante segreto di RisorgiMarche 2018. In paese già da tempo giravano i nomi di molti artisti e, tra questi, il più citato era senza dubbio Sting. Neri Marcorè, che nel corso del concerto ha festeggiato il suo compleanno con gli auguri di tutti i presenti, scherza sulla cosa e, vestendo i panni del cantante inglese, improvvisa una comica rivisitazione di Englishman in New York cantando un brano dal titolo Pasqua a Londra con accento marchigiano.
Anche Simone Cristicchi ha voluto prender parte all’evento per recuperare il concerto del 6 luglio scorso a La Roccaccia, vicino a San Severino Marche, interrotto a causa di una pioggia improvvisa. L’artista ha aperto il pomeriggio a Casalicchio insieme agli Gnu Quartet con un ricco repertorio composto sia dai suoi testi più famosi sia da quelli più recenti.
Tra un brano e l’altro il cantante non ha dimenticato di porre l’attenzione su alcuni problemi sociali e, per quanto riguarda la questione dell’immigrazione, ha ricordato al pubblico che anche gli italiani sono stati costretti in passato, per ragioni economiche, ad emigrare in America. Studentessa universitaria, Vorrei cantare come Biagio Antonacci, Ti regalerò una rosa e Lo chiederemo agli alberi sono solo alcune delle canzoni che hanno emozionato la folla.
Cristicchi si è poi congedato avvolto da fragorosi applausi. Tra lo stupore e la felicità dei presenti Neri Marcorè ha introdotto infine il misterioso ospite che si è rivelato essere, appunto, Ermal Meta. L’artista, vincitore con Fabrizio Moro all’ultima edizione del festival di Sanremo, ha sicuramente soddisfatto le aspettative della parte più giovane del pubblico, ma la sua voce ha incantato fino al tramonto anche quelli che si aspettavano un cantante diverso.
Il pomeriggio si è chiuso sulle note di Non mi avete fatto niente, Vietato morire, Hallelujah e molti altri pezzi e anche Ermal Meta ha chiuso la sua esibizione lasciando tutti molto soddisfatti. La festa è poi continuata fino a tarda sera nella piazza di Amandola con il Dopofestival, nel corso del quale Marcorè ha potuto finalmente tagliare la sua torta di compleanno.








Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2018 alle 16:02 sul giornale del 02 agosto 2018 - 1865 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Gloria Coccia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXaA





logoEV
logoEV