Monte Rinaldo: Estate 2018 fervente di iniziative a “La Cuma”

2' di lettura 04/07/2018 - Con l’arrivo dell’estate 2018 l’area archeologica di Monte Rinaldo si prepara a vivere una stagione fervida di iniziative e di attività volte sia alla ricerca e all’approfondimento scientifico che alla valorizzazione di un sito di cruciale importanza per la storia e l’archeologia della nostra regione.

È partita infatti lo scorso 2 luglio la seconda campagna di scavo archeologico a cura dell’Università di Bologna in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, che sia apre nel 60esimo anniversario dei primi scavi archeologici effettuati in località “La Cuma” tra il 1957 e il 1958.
La campagna di scavo si chiuderà il 20 luglio e il Comune, in collaborazione con la società TurisMarche di Petritoli che si occupa della gestione del sito, ha pensato ad una serie di iniziative di valorizzazione dell’area complementari allo scavo vero e proprio, come la visita al cantiere di scavo archeologico: un percorso guidato alla conoscenza delle attività di indagine sul campo da svolgersi, con le necessarie precauzioni e seguendo regole ben precise sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, mentre gli archeologi e i ricercatori stanno lavorando con la guida di un archeologo facente parte del team di lavoro.
Le visite si svolgeranno su prenotazione nei pomeriggi di venerdì 6 e 13 luglio, a partire dalle ore 17.00 fino alle ore 19.00. La serata di venerdì 13 luglio ospiterà inoltre un altro evento di grande interesse a partire dalle ore 19.00: la conferenza dal titolo "Storie di Uomini e di Dei: il mito di Ercole e il culto di Giove alla Cuma.”
Una chiacchierata al tramonto con il Dott. Filippo Demma, già funzionario della Soprintendenza di Ancona e membro dell’equipe di ricerca sul sito. Il venerdì successivo, 20 luglio, si chiuderà la campagna di scavi 2018 con una relazione dal titolo “Raccontare l’archeologia” durante la quale gli archeologi e i ricercatori che stanno lavorando sul sito esporranno i risultati delle indagini condotte e mostreranno ai presenti i materiali più significativi emersi.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 334/8971154 e il 334/2448315 oppure scrivere a info@cumarcheologia.it . Si ricorda inoltre che è possibile visitare l’area negli orari di apertura ordinaria ovvero il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2018 alle 22:40 sul giornale del 05 luglio 2018 - 514 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte rinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWhX





logoEV
logoEV