P.S.Elpidio: Immigrazione, Arrigoni (Lega), tra irregolari e richiedenti asilo numeri insostenibili

2' di lettura 27/02/2018 - Il 27 febbraio la Lega a Porto Sant’Elpidio per dire STOP all’invasione

“Meno di una settimana fa i 74 presunti profughi ospitati al Residence Nazionale di Porto Sant’Elpidio sono stati protagonisti di una protesta che ha reso necessario l’intervento dei Carabinieri. Questi signori, non contenti di ricevere benefit di ogni genere tra cui colazione, pranzo, cena, tessera telefonica, Wi-Fi e mediatori culturali al loro servizio, pare si lamentassero di non ricevere da circa un mese i pocket pocket money che lo Stato gli garantisce quotidianamente per le loro spese”.
A ricordare l’episodio avvenuto mercoledì scorso è il Senatore Paolo Arrigoni, componente del Comitato parlamentare Schengen e Commissario per la Lega nelle Marche, che commenta: “Mi preme sottolineare che l’assoluta maggioranza di coloro che fanno richiesta d’asilo è composta da migranti economici, dunque clandestini! Come se non bastasse si registra un preoccupante peggioramento dell’inefficienza dello Stato proprio nell’esame delle richieste di asilo: mentre nel 2016 le richieste esaminate sono state 91.102, lo scorso anno sono precipitate a 77.562.
Com’è giustificabile un calo del 15% a fronte dei proclami del ministro Minniti, che con un decreto dello scorso aprile si proponeva di ridurre i tempi, vergognosi, che in Italia sono di ben due anni per la valutazione delle richieste d’asilo?”
“Questi numeri – continua il Senatore - non tengono inoltre conto degli ultimi dati forniti per il 2017 dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno: a inizio novembre su circa 39mila stranieri irregolari censiti nel nostro Paese soltanto 17mila risultavano effettivamente allontanati. In particolare nella vicina provincia di Macerata su 50 irregolari rintracciati ne sono stati rimpatriati soltanto 9!”
. “L’80% di queste persone sparisce dai radar. Dopo i controlli e l’ordine di espulsione da parte del Questore, non abbiamo idea di che fine facciano ed è ragionevole pensare che per vivere debbano delinquere; come purtroppo dimostrano i recenti fatti di cronaca”.
Per fare chiarezza su questa fallimentare gestione delle politiche migratorie, la Lega della provincia di Fermo organizza a Porto Sant’Elpidio un incontro che si svolgerà martedì 27 febbraio, alle ore 21, presso il Centro “La Piccola” di Via San Francesco d’Assisi 108.
Per l’occasione saranno anche presenti i candidati alle elezioni politiche del 4 marzo.
“L’invito – conclude Arrigoni - è rivolto a tutti i cittadini che sentono il bisogno di maggiore legalità e sicurezza, e che vorrebbero uno Stato che controlli i suoi confini e metta un freno all’immigrazione incontrollata e al traffico di esseri umani”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2018 alle 15:02 sul giornale del 27 febbraio 2018 - 335 letture

In questo articolo si parla di politica, senato, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aR7v





logoEV
logoEV
logoEV