Fermana Calcio: Intervista a Marco Sansovini

2' di lettura 06/02/2018 - Ad analizzare il match contro i clementini è intervenuto l’attaccante Marco Sansovini.

Una gara che lascia l’amaro in bocca contro una formazione totalmente rinnovata rispetto alla gara di andata al Mazzola, dove i gialloblù si imposero per 5- 1.
“Abbiamo giocato contro una squadra nettamente diversa da quella affrontata a settembre. Un 11 che, se fosse partito con questi giocatori, ora sarebbe in piena zona PlayOff. il loro gol è nato da un episodio, una mischia nella quale non credo ci siano grandissime colpe da parte nostra. E’ stata una partita abbastanza equilibrata; loro hanno un’impronta importante in fase di costruzione ma abbiamo subito poco o niente. Noi siamo riusciti ad essere più pericolosi”.
Sabato 10 febbraio per Sansovini sarà di nuovo una gara da ex contro i biancorossi del Teramo.
“E’ sicuramente una partita importante che si carica da sola perchè è uno scontro diretto. Le parole lasciano il tempo che trovano, dobbiamo solo lavorare bene, preparare al meglio questa partita e dimostrare in campo di guadagnare i 3 punti. Il Teramo è una squadra non molto fisica ma veloce, inoltre il nuovo allenatore ed i neoacquisti di gennaio avranno apportato qualche novità tali da renderli imprevedibili. Ogni partita per noi e per loro, da qui alla fine, si giocherà sempre con il classico coltello tra i denti”.
L’attaccante romano ma abruzzese d’adozione parla anche del suo futuro una volta appese le scarpette al chiodo:
“Mi piacerebbe rimanere nel mondo del calcio perchè è la naturale conseguenza della mia carriera da calciatore. DS o allenatore? Quasi tutti gli ex giocatori protendono per la panchina, a me invece stuzzica l’idea di direttore”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2018 alle 22:08 sul giornale del 07 febbraio 2018 - 357 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aRrB





logoEV
logoEV
logoEV