Basket: Cuore e testa,prestazione super! La Malloni accende il Palas di Via Ungheria

2' di lettura 05/02/2018 - Bis per la Malloni P.S.Elpidio che dopo la convincente vittoria di sette giorni or sono contro Teramo trova altri due punti d'oro battendo Pescara al Palas di Via Ungheria.

Quella contro i biancorossi è stata probabilmente una delle partite più avvincenti ed emozionanti della stagione, Pescara nonostante il ko reciterà comunque fino alla fine un ruolo da protagonisti nell'avvincente corsa ad un posto nella post season del girone C.
Il match è equilibrato e spettacolare fin dalle prime battute, attacchi decisamente migliori delle difese in particolar modo quella della Malloni che nei soli primi dieci minuti concede ben 25 punti agli ospiti. Stranezze, ma il 21-25 del primo quarto certifica la buona pallacanestro di Pescara che trova in Leonzio e Drigo i terminali più ispirati. Cernivani e Zanotti sono le certezze della Malloni mentre Pescara a metà del secondo periodo ottiene il suo primo massimo vantaggio (28-33) con il canestro di Bini.
Dalla panchina si alzano Maggiotto e Romani ed è subito parziale di 8-2 per P.S.Elpidio che mette il naso avanti (36-35) grazie all'appoggio di Torresi. All'intervallo è perfetta parità (40-40) per una gara accesa e piacevole. Coach Domizioli pretende un'altra intensità difensiva ed in effetti la Malloni torna in campo con un altro piglio nonostante nel terzo parziale si vada a strappi: Bini sigla il +5 (45-50) a 5'31" dalla penultima sirena, una tripla di Piccone e due punti di Torresi fissano il punteggio sul 50-50.
E' ancora però Pescara ad accelerare con cinque punti consecutivi di Masciarelli. Al 30' è massimo vantaggio Amatori (53-60). Due triple di Maggiotto accendono il Palas di Via Ungheria che ora spinge la Malloni come nelle domeniche migliori, Pescara si affida al totem Capitanelli che ingaggia un duello personale con Romani e Zanotti mentre l'arcobaleno di Navarini restituisce la parità ai suoi (64-64) con 4'12" da giocare sul cronometro.
Ora è battaglia di nervi: Piccone per il sorpasso biancoazzurro (66-64), Romani fa esplodere il Palas con la tripla del 69-65 mentre Masciarelli riporta a -2 i suoi (69-67 al 38'). Pescara avrebbe anche la possibilità di riagguantare la parità ma Masciarelli pasticcia ai personali sbagliando il primo ed invadendo l'area sul secondo.
Il fallo sistematico manda il lunetta Zanotti che si dimostra in uno stato di forma eccezionale e chiuda la disputa. Finisce 71-67 con il pubblico elpidiense ad applaudire convinto una Malloni concreta che ha saputo emozionare dopo un periodo di alti e bassi.
Poco tempo però per gioire, giovedì si va a Nardò in uno dei campi più caldi di tutto il sud Italia mentre domenica di nuovo sul parquet amico contro Campli per uno dei match più sentiti dal popolo biancoazzurro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2018 alle 16:29 sul giornale del 06 febbraio 2018 - 302 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, porto sant\'elpidio, porto sant\'elpidio basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aRnJ





logoEV
logoEV
logoEV