Monte Urano e le slot machine: spesi 1270 euro pro capite

7' di lettura 29/12/2017 - Il dato è sopra la media nazionale. Il comune calzaturiero registra una crescita del 79% delle giocate.

Tutti i dati riportati in questo articolo si riferiscono al 2016 e la ricerca è stata condotta e pubblicata nei giorni scorsi dal Gruppo Espresso. Nell'anno di riferimento a Monte Urano si sono giocati 1270,20 pro capite nelle slot machine che comprendono sia i sistemi AWP che VLT. Cosa sono queste sigle? Le Videolottery (o Vlt) accettano banconote e sono presenti in locali dedicati e consentono giocate e vincite più alte mentre le "New Slot" (AWP) accettano solo monete e sono presenti anche in bar e tabaccherie.

Nella città risiedono 8280 cittadini con un reddito medio imponibile di 15600 euro circa (dato 2015) e circa 8% del reddito viene speso nelle slot pari a 1270 euro. La media nazionale è del 6% sul reddito. Si registrano 104 apparecchi con una media di 12.6 ogni mille abitanti (10.6 Awp e 1.9 Vlt) con tre sale dedicate e numerosi pubblici esercizi detengono almeno un apparecchio.

Se confrontiamo il 2016 con il 2015 in città è aumentata del 20.5% la presenza di apparecchi Awp e +166,7% i dispositivi Wlp registrando un +79% di giocate totali. Sono aumentate le giocate pro capite da 703.5 euro del 2015 si è passati come dichiarato a 1270,20 euro.

Se sommiamo il numero delle giocate pro capite (1270 euro) con il numero dei residenti (8280) e dividiamo il numero degli apparecchi (104) abbiamo un dato: per ogni dispositivo presente in città sono stati giocati circa 101.127,46 euro per un totale di oltre 10 milioni.

Da considerare che molto spesso i cittadini monturanesi non giocano nel proprio paese e migrano nel territorio ed invece sono moltissimi gli avventori "forestieri" che scelgono le strutture monturanesi per giocare. Questo non significa che nella comunità monturanese non emergono problematiche legate a questo fenomeno come ludopatia e similari. Non molto tempo fa l'Ambito XX con il supporto delle Associazioni L'Alveare ed il Cerchio hanno organizzato una giornata contro le slot (SlotMob) sensibilizzando moltissimi giovani e le parrocchie cittadine oltre all'amministrazione comunale.

Nella tabella sottostante riportiamo i dati di alcuni comuni del territorio marchigiano.

Comune

Spesa Pro Capite

Slot Machine Anno 2016

N° Apparecchi

Presenti

Confronto 2015/2016

Giocate complessive

Porto San Giorgio

Spesi 2696 € pro capite

210

-4%

Porto Sant'Elpidio

Spesi 890 € pro capite

261

-4%

Fermo

Spesi 579 € pro capite

243

+1.3%

Sant'Elpidio a Mare

Spesi 769 € pro capite

152

+4.7%

Civitanova Marche

Spesi 2945 € pro capite

552

+9.7%

San Benedetto del Tronto

Spesi 1022 € pro capite

388

-1%

Macerata

Spesi 628 € pro capite

257

+3.2%

Montegiorgio

Spesi 1631 € pro capite

94

+4.8%

Corridonia

Spesi 1908 € pro capite

154

+27.2%

Grottammare

Spesi 1443 € pro capite

178

-3.5%

Montegranaro

Spesi 1013 € pro capite

149

-4.9%






Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2017 alle 05:00 sul giornale del 30 dicembre 2017 - 3069 letture

In questo articolo si parla di attualità, andrea leoni, fermo, monte urano, slot machine, vivere fermo, ludopatia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQgm





logoEV
logoEV