Sala degli Artisti Fermo: La programmazione per le feste: 50 primavere, L’insulto e i film d’animazione per bambini Il Gruffalò e Il Gruffalò e la sua piccolina.

2' di lettura 20/12/2017 - Si comincia il 21 dicembre con la brillante commedia francese 50 primavere, per poi proseguire, dal 28 dicembre, con L’insulto, film libanese in corsa agli Oscar 2018. Il 26 dicembre proiezione unica dei due mediometraggi d’animazione Il Gruffalò e Il Gruffalò e la sua piccolina, preceduti da uno spettacolo di burattini per bambini e famiglie. 

Le feste sono in arrivo e il cinema Sala degli Artisti di Fermo propone una programmazione per tutti i gusti e per tutte le età. Si parte giovedì 21 dicembre con la commedia francese 50 primavere della regista Blandine Lenoir.
Il film racconta la storia di una donna separata, Aurore, che ha perso il lavoro e scopre che presto diventerà nonna. La società la spinge a farsi da parte, ma lei decide di opporre resistenza e di cominciare una nuova vita. 50 primavere sarà proiettato giovedì 21 e venerdì 22 dicembre alle 21.30, sabato 23 alle 18.30 e alle 21.30, lunedì 25 dicembre alle 16.00, 18.30 e 21.30, martedì 26 alle 18.30 e alle 21.30 e mercoledì 27 (ingresso unico 5€) alle 21.30.
Il pomeriggio di martedì 26 dicembre sarà invece dedicato ai più piccoli. A partire dalle 15.00 lo spettacolo di burattini Mengone e i doni di Babbo Natale, della compagnia Orsolini & Palmieri, accompagnato da una merenda natalizia con pandoro.
A seguire, dalle 16.00, proiezione dei due mediometraggi di animazione Il Gruffalò e Il Gruffalò e la sua piccolina. Creatura ibrida, metà orso e metà bufalo, il Gruffalò è il protagonista dei due film e degli omonimi libri divenuti oramai dei classici della letteratura per l’infanzia, nati dalla fantasia di Julia Donaldson e dalla matita di Axel Scheffler.
Da giovedì 28 dicembre e fino a mercoledì 3 gennaio sarà proiettato il film libanese L’insulto, che ha vinto alla Mostra del cinema di Venezia 2017 la coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile (Kamel El Basha) ed è nella shortlist dei 9 candidati a miglior film straniero per gli Oscar 2018. Il film di Ziad Doueiri è ambientato a Beirut: un litigio nato da un banale incidente porta in tribunale Toni, libanese cristiano, e Yasser, palestinese.
La semplice questione privata tra i due diventa a poco a poco un caso nazionale, un regolamento di conti tra culture e religioni diverse. Gli orari di programmazione de L’insulto: giovedì 28 e venerdì 29 dicembre alle 21.30; sabato 30 alle 18.30 e alle 21.30; lunedì 1 gennaio alle 16.00, alle 18.30 e alle 21.30; martedì 2 alle 21.30 e mercoledì 3 (ingresso unico 5€) alle 21.30.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2017 alle 15:22 sul giornale del 21 dicembre 2017 - 454 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aP6H





logoEV
logoEV