Premio nazionale per il corso per Operatore della calzatura

3' di lettura 16/12/2017 - Il corso in questione, nato nel 2012, finanziato dalla NeroGiardini e voluto fortemente dall’imprenditore Enrico Bracalente, fino ad oggi ha diplomato 37 studenti (tre corsi biennali), assunti nelle aziende del Gruppo NeroGiardini.

Il ministero del Lavoro e della Politiche sociali ha premiato il Centro di formazione professionale “Artigianelli” di Fermo nell’ambito del Job Orienta, evento svoltosi a Verona e dedicato a scuola, formazione, lavoro e orientamento. L’importante riconoscimento è stato conferito per il corso per Operatore della calzatura, che si è aggiudicato il primo posto nazionale nella sezione riservata al manifatturiero.
Il corso in questione, nato nel 2012, finanziato dalla NeroGiardini e voluto fortemente dall’imprenditore Enrico Bracalente, fino ad oggi ha diplomato 37 studenti (tre corsi biennali), assunti nelle aziende del Gruppo NeroGiardini. Dal 2015 il ciclo di lezioni è triennale e oggi le tre classi vedono impegnati altri 40 allievi.
Un risultato di prestigio per il Cfp “Artigianelli”, quello ottenuto a Verona, anche in considerazione della qualificata concorrenza. Il premio è stato assegnato per i lavori realizzati dagli studenti nell’ambito del riciclo creativo.
“In sostanza – dice padre Sante Pessot, direttore degli Artigianelli – i ragazzi hanno utilizzato gli scarti delle pelli, lavorate durante le lezioni, per realizzare calzature multicolor, cinture e astucci per tablet. A Verona si sono svolte le Olimpiadi dei mestieri in tre ambiti: manifatturiero, agro-alimentare, servizi: premiati solo 10 centri di Formazione Professionale e il Cfp “Artigianelli”, unico premiato delle Marche, è stato il migliore nella sezione dedicata al manifatturiero”. In terra veneta, la delegazione fermana è stata ricevuta da Luigi Bobba, sottosegretario del ministero del Lavoro, e da Paola Vacchina, presidente di Forma.
Un’emozione unica per i 40 studenti del corso per Operatore calzaturiero, presenti a Verona e accompagnati dai docenti Laura Ivana Pasqualini, Giulia Galli, Alessia Romualdi, Celestin Mate e Diletta Corradini.
“Il premio ottenuto è un riconoscimento importante anche perché arriva in un momento di massima attenzione verso il nostro corso – aggiunge padre Sante Pessot –. Quando nel 2010 insieme con l’imprenditore Enrico Bracalente, che non finiremo mai di ringraziare, abbiamo deciso di avviare i corsi per Operatore della calzatura, di fatto partiti nell’anno scolastico 2012-2013, la nostra poteva sembrare una grande scommessa.
Questo perché le scuole tecniche avevano perso appeal. Invece fin da subito il progetto si è dimostrato vincente. Contiamo iscritti da tutta la penisola, a tal punto che ci sarebbero i numeri per avviare due classi ogni anno.
La NeroGiardini si impegna ad assumere i qualificati: questa è la nostra forza. Ma è anche vero che sempre più aziende del settore calzaturiero chiedono i nostri ragazzi e offrono loro occupazione. Tutto ciò significa che il percorso formativo è molto valido e che i nostri giovani, una volta qualificati, sono pronti ad entrare in azienda”. Proprio in questo periodo, e fino alla metà di febbraio, il Cfp “Artigianelli” di Fermo in tutti i fine settimana (sabato e domenica dalle 15.30 alle 20) accoglie le famiglie e i giovani che stanno scegliendo la scuola ai cui iscriversi appena terminate le medie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2017 alle 18:16 sul giornale del 18 dicembre 2017 - 1912 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPXY