Fermana Calcio: Celebrazione del 4^ anniversario della scomparsa di Mario Rossetti

3' di lettura 02/12/2017 - Si è svolta ieri pomeriggio presso la sala-stampa del Bruno Recchioni la piccola cerimonia voluta dalla Fermana F.C. per ricordare l’appassionato giornalista del Corriere Adriatico Mario Rossetti nel 4^ anniversario della sua scomparsa.

Alla presenza del capitano dei canarini Marco Comotto, del Team Manager e amico del giornalista Walter Matacotta, nonchè dell’Assessore allo Sport della città di Fermo, Alberto Scarfini, la Società di viale Trento ha omaggiato il fratello di Mario, l’ingegnere Marco, e Alida Girotti, compagna di vita della storica penna fermana, di una significativa targa per ricordare l’indimenticabile figura di Mario. Due mazzi di fiori, rigorosamente gialloblù, sono stati deposti in sua memoria dalla famiglia presso la sua postazione in tribuna stampa allo Stadio ed al cimitero. Un piccolo gesto per non dimenticare un grande uomo, un eccellente professionista e un vero appassionato delle gesta della Fermana.
L’ingegner Marco Rossetti ha voluto ricordare così suo fratello Mario: ”Volevo ringraziare tutti, principalmente la Fermana, che ha organizzato questo evento importantissimo in memoria di Mario. Un evento precipuo perchè Mario non era solo un giornalista sportivo ma anche un grandissimo tifoso della Fermana. Ringrazio tutta la Società, il Presidente Simoni, il patron Vecchiola, il DG Conti, Walter Matacotta e Marta Bitti.
Ringrazio il Comune di Fermo, perchè Mario era molto amico del Sindaco Calcinaro e dell’assessore qui presente Scarfini. Mario aveva sposato la causa del fermano: per lui Fermo ed il Fermano dovevano essere valorizzati in ogni settore. Il cuore era per la Fermana perchè sin da piccolini l’abbiamo sempre seguita insieme a nostro padre, però cercava di vaolizzare tutti gli sport, anche quelli minori, di lottare e fare di tutto affinchè il comprensorio acquisisse valore e spessore. Cercava sempre di spronare ed invogliare anche i giocatori più piccoli ed indifesi ad andare avanti. Questo per dare un corpo ed una dimensione a quello che era il nostro comprensorio.
Grazie a tutti per le dimostrazioni di affetto che continuano ad arrivarmi in questi 4 anni dalla sua scomparsa. Dove vado tutti mi salutano e mi ricordano mio fratello. Grazie di tutto a tutti”. Anche l’assessore allo Sport Alberto Scarfini ha voluto spendere due parole in ricordo del giornalista scomparso: “Voglio sottolineare l’importanza di questo momento, una circostanza molto emozionante relativa una persona che è stato un grandissimo appassionato della nostra città e dell’intero sport fermano, oltre che della Fermana Calcio. Era amante di tutti i generi sportivi. Seguiva tutte le realtà calcistiche dalla terza categoria alla Fermana e tutti gli sport, dalle boccette alle freccette. Inoltre era incline al sociale, all’aggregazione ed a tutto ciò che c’era dietro allo sport e lo sapeva interpretare alla grande. E Fermo aveva bisogno di una visione come questa dello sport. Da parte della giunta comunale e dell’Amministrazione fermana un ringraziamento va a chi ha pensato a questo momento, alla Fermana e a chi amava Mario. Grazie”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2017 alle 00:29 sul giornale del 02 dicembre 2017 - 478 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPvZ





logoEV