Emicrania: una vera e propria patologia

1' di lettura 26/11/2017 - Un disturbo che interessa una donna su cinque e un uomo su quindici.

L’emicrania è un mal di testa cronico che può provocare un dolore di intensa durata (ore o addirittura giorni). Alcuni sintomi possono essere: visione di punti neri, formicolio alle gambe o alle braccia, nausea, vomito, estrema sensibilità a luci e rumori. A favorirla possono essere vari fattori tra cui ansia, stress, cambiamenti ormonali, insonnia. Nelle donne è spesso correlata al ciclo mestruale. Per anni si è pensato che l’emicrania dipendesse dalla dilatazione e costrizione dei vasi sanguigni cerebrali. Ora si è più orientati verso cause di natura genetica. Non esiste una cura ma esistono farmaci che possono ridurne frequenza e intensità. Il parere di un medico è sempre il punto di partenza per studiare un corretto stile di vita da seguire. Alcuni accorgimenti per prevenire gli attacchi: dedicarsi a una costante attività fisica (camminare, nuotare, andare in bicicletta) evitando tuttavia sforzi improvvisi, praticare esercizi che favoriscano il rilassamento (fare un bagno caldo, ascoltare musica, leggere un buon libro), curare l’alimentazione, dormire dalle sei alle otto ore al giorno, coricarsi a orari regolari, rilassarsi in una stanza buia e tranquilla, tenere sotto controllo i fattori scatenanti gli attacchi di emicrania.


di Ivana Esposito
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2017 alle 21:36 sul giornale del 27 novembre 2017 - 603 letture

In questo articolo si parla di cultura, insonnia, ansia stress, mal di testa, articolo, Ivana Esposito, redazione viverefermo.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPkg





logoEV
logoEV