Il cuore, il motore della vita

1' di lettura 20/11/2017 - In Occidente le malattie cardiocircolatorie sono la prima causa di morte

Il cuore è il muscolo più potente dell’organismo. Grande quanto un pugno, è in grado di battere 101 mila volte al giorno, pompando 8 mila litri di sangue.
In una persona adulta batte in media 72 volte al minuto. Nei momenti di relax il ritmo rallenta. Sotto sforzo, quando i muscoli necessitano di maggior ossigeno, può raggiungere le 180 pulsazioni. Il tum-tum del battito corrisponde al rumore delle valvole cardiache che si aprono e si richiudono.
Insieme a vene, arterie e capillari, il cuore costituisce il sistema cardiocircolatorio che ha il compito di rifornire tutte le nostre cellule di ossigeno e sostanze nutritive, di trasportare gli ormoni e di raccogliere i materiali di scarto indirizzandoli verso gli organi deputati allo smaltimento.
Per verificare il corretto funzionamento del sistema elettrico del cuore si può ricorrere all’elettrocardiogramma. Determinate disfunzioni si possono correggere con il pacemaker, un dispositivo impiantato nel torace che invia impulsi elettrici al muscolo.
Quando questi diventa lento si tratta di bradicardia, se irregolare parliamo di aritmia. Per mantenere il cuore in perfetta forma è bene: fare una regolare attività fisica (almeno mezz’ora al giorno), mantenersi in forma, mangiare sano (frutta, verdura e pesce. Il consumo di carne rossa andrebbe ridotto), evitare sforzi e non fumare. Il fumo contiene numerose sostanze chimiche che danneggiano cuore e vasi.


di Ivana Esposito
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2017 alle 21:33 sul giornale del 21 novembre 2017 - 605 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Ivana Esposito, redazione viverefermo.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aO8o





logoEV
logoEV