La vita secondo Otto: puntata 3° "Il medico"

2' di lettura 18/10/2017 - Rubrica tenuta da tal Otto Von Fuestenberg, signorotto dal sangue blu nato con due forti valori: quello della riservatezza e quello della saggezza. Nella sua quotidianità osserva il piccolo mondo intorno a lui, cogliendo i lati comici degli umani paradossi. 

Il medico del Signor Otto dorme nel sacco a pelo durante i turni notturni in ospedale.
Il medico del Signor Otto lavora dalle 12 alle 14 ore al giorno e a volte non ha neanche un giorno di riposo per due settimane sfidando così le leggi della possibile sopportazione umana.
Il medico del Signor Otto è bravo, attento al paziente e diligente, a volte ha molto sonno e le sue prestazioni ne risentono.
Il medico del Signor Otto non può mangiare in mensa perché non è un dirigente.
Il medico del Signor Otto lava il suo camice bianco a casa sua, nella sua lavatrice, sovvertendo alle norme igieniche perché l’ospedale non può permettersi uno sterilizzatore in più.
Il medico del Signor Otto non salta la fila all’accettazione e paga ogni visita personale senza riduzioni.
Al medico del Signor Otto non vengono pagate le sostituzioni. Il medico del Signor Otto lavora il giorno di Natale, di Capodanno e di Ferragosto dello stesso anno.
Il medico del Signor Otto paga cento euro al mese per lasciare la sua auto nel parcheggio dell’ospedale, cinquecentoventi euro per una stanza in affitto e duemila euro all’anno per le tasse universitarie.
Il medico del Signor Otto è un preparatissimo specializzando, uno di quelli con tanta voglia di fare e fare bene. il problema è che si sta avvilendo.
Il Signor Otto teme che un giorno la sua fede scientifica vacillerà per lo stress e le ingiustizie subite, fino a crollare definitivamente di fronte alle delusioni lavorative e sociali. Otto teme che incontrando tutte queste difficoltà il suo medico possa scoraggiarsi e tra l’invecchiamento, la perdita di interesse e l’ambiente poco incline a nuovi approcci possa cadere nel circolo infernale di chi questo mestiere lo fa solo per inerzia.Il medico del Signor Otto ha deciso di mandare una domanda di lavoro in Svizzera. Lo hanno preso.
Il medico del Signor Otto ha portato le sue competenze in Svizzera e ha lasciato un vuoto di sapere in Italia.

Otto Von Fuestenberg






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2017 alle 18:16 sul giornale del 19 ottobre 2017 - 376 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, viverefermo, marina mannucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN8v

Leggi gli altri articoli della rubrica La vita secondo Otto