PS.Elpidio: Andrea Balestrieri sollecita un maggior controllo sull'applicazione del "Daspo Urbano"

2' di lettura 23/09/2017 - Con i nuovi e più incisivi poteri riconosciuti ai Sindaci, dal decreto legge (DASPO URBANO) si possono dare ai cittadini delle risposte chiare e precise a tutela della sicurezza di tutti.

Reduce dalla ventesima edizione di Atreju, storica manifestazione della destra italiana organizzata a Roma da Giorgia Meloni, il Capogruppo Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale e Responsabile Dipartimento Marche sulla sicurezza si è espresso in un comunicato stampa:
- Dal tavolo tematico di Atreju 2017 di Roma dove si è parlato di sicurezza, legalità ed immigrazione ho trovato come relatore il Dottor De Corato, ex vice Sindaco di Milano, che ci ha snocciolato con numeri e statistiche la fotografia del nostro paese oggi!
Sono emersi i problemi che sono sempre gli stessi a partire dalle città metropolitane a quelle piu piccole. L'immigrazione incontrollata, il degrado urbano e la microcriminalità ormai hanno numeri dilaganti! I sindaci però da un pò di tempo hanno un'arma in più per garantire la sicurezza dei cittadini: la Legge. Finalmente non devono più combattere la battaglia per la sicurezza delle città con le armi spuntate.
Con i nuovi e più incisivi poteri riconosciuti ai Sindaci, dal decreto legge (DASPO URBANO) si possono dare ai cittadini delle risposte chiare e precise a tutela della sicurezza di tutti. Tutto ciò ricordo che è stato accolto positivamente anche dall'Anci come un "grande patto strategico tra Stato ed enti locali".
- Balestrieri incalza: - Come referente sulla sicurezza per le Marche di Fratelli d'Italia sono state avanzate al tavolo di presidenza di Giorgia Meloni delle importanti considerazioni e proposte tra cui anche quella del sottoscritto sollecitando i Prefetti a controllare in maniera più marcata ed incisiva se i Sindaci sul territorio utilizzano in maniera concreta questi mezzi di cui dispongono attraverso il daspo urbano o se tutto rimane su carta. Analizzando l'aspetto locale, una delle tante tematiche che torno a sottolineare per Porto Sant'Elpidio è quella dell' accattonaggio.
Davanti ad ogni supermercato, ufficio postale e chiesa della città tutti a chiedere soldi e questo è degrado! Solo io vedo questo e l' amministrazione no? Sapete a fine giornata quanto "incassano" questi signori esentasse? Perché rimangono davanti alle nostre attività senza che nessuno fa nulla? Inoltre, sto ancora aspettando il numero esatto dei migranti economici (chiesti più volte) che soggiornano in città perché di migranti economici si tratta!
La politica locale prima deve interessarsi dei propri cittadini a 360° ascoltando le loro problematiche poi con dei criteri precisi e risorse mirate occuparsi anche degli altri casi che si presentano. Auspico sotto questi aspetti una maggiore presa di posizione da chi è deputato a controllare che tutto avvenga in maniera limpida e trasparente."








Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2017 alle 15:01 sul giornale del 25 settembre 2017 - 2325 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNiS





logoEV
logoEV