Motoraduno: Fermo sarà sede di arrivo della "Transitalia Marathon"

3' di lettura 21/09/2017 - Partiranno da Rimini giovedì 28 settembre con arrivo in Piazza del Popolo a Fermo intorno alle ore 16.30

Partiranno da Rimini giovedì 28 settembre (alla presenza di una delegazione della Città di Fermo e della Cavalcata dell’Assunta) i circa 290 partecipanti (in rappresentanza di 17 nazioni, fra cui Nigeria, Danimarca, Germania e Usa) alla terza edizione della Transitalia Marathon, manifestazione moto turistica che si terrà dal 27 (giorno del ritrovo, il 28 la partenza) al 30 settembre 2017, inserita nel calendario della Federazione Motociclistica italiana che negli anni ’80 era definita la Parigi-Dakar italiana.
Un evento che coniuga sport, turismo, cultura e che proprio negli anni '80 – '90, riuscì ad attirare appassionati da tutta Europa grazie al fascino, alla lunghezza del percorso, alle tappe impegnative e bellissime e ai passaggi incontaminati immersi nella natura.
Oggi è rimasto l’unico evento in Italia itinerante non competitivo con formula di navigazione in stile rallystico che vuole regalare agli appassionati le stesse emozioni di allora in un evento unico itinerante turistico e non competitivo che attraverserà ben 6 regioni (Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio,Abruzzo), per un totale di quasi 900 km, su di un percorso che ripercorre alcuni tratti della manifestazione originale.
La prima tappa, il 28, porterà la nutrita carovana da Rimini fino a Passignano sul Trasimeno (PG), da lì il giorno dopo si andrà a Leonessa (RI), quindi la terza ed ultima tappa, dopo 35 ore in moto, da Leonessa a Fermo (il 30 settembre con arrivo in Piazza del Popolo intorno alle ore 16.30).
Le tappe infatti, sebbene caratterizzate dalla lunghezza, permettono a qualsiasi appassionato di essere percorse in scioltezza (i partecipanti parteciperanno partendo ogni 2 minuti, per turni di 3 moto ciascuno) godendosi panorami indimenticabili e scoprendo una Italia fatta di tradizioni, sapori, dialetti e calore della gente. Iniziativa che coniugherà la passione per i motori con il turismo, la bellezza dei luoghi che attraverserà e che è stato ideato e organizzato da Mirco Urbinati del Moto Club Strade Bianche in Moto ASD.
Referente fermano è Pietro Vitale che cura il coordinamento organizzativo di questa tappa, mentre responsabile del tracciato è Fabrizio Romanelli dell’associazione “Li Pistamunno” insieme a Alberto Petrini.
“Ormai un feeling dei motori con la città – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro in sede di presentazione – siamo felici di rappresentare un riferimento per il mondo delle due e quattro ruote a testimoniare una città viva”
“Dalla Millemiglia alla Tirreno-Adriatico oramai la Città di Fermo e la sua Piazza ospitano con piacere questi grandi eventi di sport che sono importanti occasioni di promozione turistica e culturale” – ha aggiunto l’assessore allo sport Alberto Scarfini.
“A Fermo, piloti, staff e accompagnatori potranno poi avere la possibilità di vedere e ammirare la città e saranno ricevuti in Piazza, nel salotto buono della città, per la cena con uno spettacolo della Cavalcata dell’Assunta” – ha detto Mauro Torresi, assessore al Commercio con delega alla Cavalcata.
“I musei aspettano i visitatori del Transitalia Marathon - ha aggiunto l’assessore alla cultura Francesco Trasatti. Un lavoro sul turismo che stiamo portando avanti a 360 gradi sinergicamente e che si concretizza con eventi come questo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2017 alle 15:59 sul giornale del 22 settembre 2017 - 704 letture

In questo articolo si parla di sport, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNff





logoEV
logoEV