Fermo: Due ordigni dimenticati in cantina, gli artificieri dell'Arma dei Carabinieri le disinnescano

1' di lettura 27/08/2017 - Una donna ha trovato in cantina due ordigni risalenti al secolo scorso, che, in teoria, potevano ancora esplodere

Stava mettendo in ordine la cantina quando si è ritrovata tra le mani due «souvenir» decisamente pericolosi. Due bombe da mortaio, poi rivelatesi inerti e completamente prive di potenziale esplosivo, le cui caratteristiche i Carabinieri stanno analizzando per comprenderne l'origine e la provenienza.
Dopo averne dato notizia alle Autorità competenti, infatti, i Carabinieri hanno fatto intervenire sul posto gli artificieri dell'Arma, che hanno provveduto a mettere in sicurezza gli ordigni, rimuovendoli e disinnescandoli con una minidetonazione avvenuta in campagna, in un luogo isolato e lontano dalle abitazioni; gli ordigni si sono poi rivelati del tutto privi di potenziale esplosivo.
I Carabinieri ricordano ai cittadini che, nonostante siano state effettuate opere di bonifica in pianura e sulle montagne, non è raro trovare ancora qualche residuato bellico. Non bisogna mai raccoglierli, ma avvisare immediatamente le autorità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2017 alle 11:35 sul giornale del 28 agosto 2017 - 836 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aMs4





logoEV
logoEV
logoEV