Protezione Civile Fermo: Prosegue l'attività di sostegno alle comunità dell'entroterra colpite dal terremoto del 2016

Terremoto 3' di lettura 25/08/2017 - Destinate inoltre risorse alle attività informative e per le attrezzature del Servizio Comunale E a fine settembre attività formative in collaborazione con i colleghi di Ansbach  

Prosegue l’attività del Servizio Comunale di Protezione Civile nel contesto dell’emergenza sisma. Nei giorni scorsi, infatti, è stata completata una distribuzione di giochi da mare ai bambini ospitati presso le strutture lungo la costa.
Sono in fase di avvio, inoltre, alcuni progetti di sostegno alle comunità dell’entroterra duramente colpite dagli eventi sismici del 2016 e delle abbondanti nevicate del 2017, con particolare attenzione al Comune di Arquata del Tronto, iniziative che vengono sviluppate di concerto con il Comitato di Fermo della Croce Rossa Italiana.
Come noto, inoltre, a luglio al fine di rafforzare l’attività dell’ufficio sisma e della sala operativa di protezione civile, sono stati assegnati sei operatori del servizio civile afferenti al progetto “Io non tremo”.
Per sostenere l’attività svolta dalla Protezione Civile locale, l’Amministrazione Comunale ha assegnato ulteriori risorse di bilancio che verranno impiegate per la predisposizione di materiale informativo finalizzato alla divulgazione del piano di emergenza e per il ripristino di attrezzature da soccorso danneggiate durante le operazioni di soccorso. Nella recente variazione di bilancio sono stati stanziati, inoltre, fondi che, insieme ad un altro contributo della Fondazione Carifermo, saranno destinati per l’acquisto di un nuovo veicolo per le emergenze.
“Quello delle risorse rappresenta un segnale molto importante - ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – in quanto le esperienze che viviamo poi ci devono insegnare qualcosa. Spesso vengono fatti tanti proclami: in questo caso, invece, concretamente e con uno sforzo di bilancio andiamo a supportare l’azione della Protezione Civile. Un grande ringraziamento alla Fondazione Carifermo che ci è stata vicina in questo momento di difficoltà, per una spesa molto utile per la collettività. Questo è solo un primo passo perché poi a breve potremo dare alla Protezione Civile una nuova sede di assoluta centralità e comodità nei confronti di tutta la città, in Piazza Dante, dove si stanno ultimando i lavori per una sede più ampia, più funzionale e più moderna”.
Proseguono, come sempre, anche le attività formative del Servizio di Protezione Civile che alla fine del mese di settembre potrà contare su una nuova esperienza.
Ad annunciarla l’Assessore con delega alla Protezione Civile Ingrid Luciani: “nell’ambito dello storico gemellaggio e dei rapporti di collaborazione consolidati fra le città di Fermo e Ansbach, alla fine del prossimo mese il Gruppo Comunale potrà partecipare ad Ansbach a sessioni formative con i loro colleghi tedeschi. Un’opportunità formativa e di approfondimento molto importante, un’occasione di confronto di esperienze e di conoscenze che sarà molto utile, per cui si ringrazia del supporto le associazioni “Amici di Ansbach” e “Amici di Fermo” ed i loro rispettivi Presidenti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2017 alle 18:01 sul giornale del 26 agosto 2017 - 464 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMro





logoEV
logoEV