Ciclismo Internazionale: L’Ucraino Padun vince la 46esima edizione del Gran Premio Capodarco

3' di lettura 17/08/2017 - Prima della partenza sono state ricordate le figure di Fabio Casartelli, presente la moglie Annalisa, e Michele Scarponi, ad omaggiarlo il suo fans club.

L’Ucraino Mark Padun (Colpack) si è aggiudicato con arrivo in solitario si è aggiudicato la 46° edizione del Gran Premio Capodarco-Comunità di Capodarco, gara ciclistica Internazionale riservata ai dilettanti Under 23.
Sul traguardo finale ha preceduto il tandem Kazako dell’Astana formato Yuriy Natarov e Galym Akmetov. Al via si sono presentati 192 corridori in rappresentanza di 40 formazioni,12 delle quali straniere pronte a battagliare sui 180 km del tracciato di gara.
Prima della partenza sono state ricordate le figure di Fabio Casartelli, presente la moglie Annalisa, e Michele Scarponi, ad omaggiarlo il suo fans club. Tutti i presenti si sono stretti in un abbraccio virtuale nel ricordare questi due campioni.
La bandierina a scacchi è stata abbassata da Gaetano Gazzoli, Mons.Vinicio Albanesi e dal Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro. Cronaca - La partenza ufficiale è avvenuta come sempre dallo stabilimento Vini Santa Liberata. Nel tratto pianeggiante tra Lido di Fermo e P.S.Giorgio, tanti tentativi di fuga che però non sortivano l’effetto sperato. Il gruppo al primo passaggio a Capodarco era compatto con Scaroni (General Store Bottoli) che tentava un allungo.
Il gruppo poi si fraziona in due tronconi e la gara entrava nel vivo. Più tardi, al km 65, si forma un drappello di 11 unità al comando: Akhmetov (Astana City), Areruya (Dimension Data), Van Niekerk (Dimension Data), Battistella (Zalf), Cervellera (Team Palazzago Amaru), Natarov (Astana City), Dlettre (Le Pomme Marseille), Salzmann (Wsa-Greenlife), Sobrero (Colpack), Garavaglia (Viris Maserati), Montobbio (Overall Cycling Team). Alle loro spalle Delco (U.C.Monaco) e Peli (Gallina Colosio) a 55” e il gruppo ad 1’25”. Al km 91 c’è la reazione con un gruppetto guidato da Riabushenko segnalato a 25” dalla testa.
Arrivano anche Ruligaj (Rog Lubiana), Scaroni (General Store Bottoli), Riabushenko (Palazzago Amaru), Padun (Caolpack), Raggio (Viris Maserati), Davey (Zappi Racing Team). 17 uomini al comando. Le carte si rimescolano ancora al km 100, prima 37 uomini al comando e poi 12 davanti a tutti. Natarov (Astana City), Areruya (Dimension Data), Weldu (Dimension Data), Merignat (Vc La Pomme Marseille), Pogacar (Ljubljana), Battistella (Zalf), Zaccanti (Colpack), Cervellera (Team Palazzago Amaru), Garavaglia (Viris Maserati), Radice (Gallina Colosio Eurofeed), Puccioni (Ciclistica Malmantile) e Frangioni (Futura Team Rosini). Vantaggio dei 12 1’05” sulla prima parte del gruppo. Al km 126 di gara sempre i 12 al comando con un vantaggio di 55” sul gruppo.
Sulla testa della corsa arriva anche Luca Raggio (Viris Maserati), 13 uomini in testa. Al km 156 il gruppo di testa diventa più numeroso con 23 unità al comando. Al primo passaggio sul muro, transitavano al comando Padun e Natarov con 25” di vantaggio sugli altri guidati da Zaccanti. I due di comune accordo guadagnavano 50” pronti a giocarsi il successo finale. A due chilometri dall’arrivo Padun scattava e guadagnava un centinaio di metri nei confronti di Natarov che non riusciva a colmare il gap.
Sul traguardo conclusivo a braccia alzate Mark Padun trionfava di fronte al solito pubblico record. Ordine di Arrivo: 1° Mark Padun (Colpack) in 4h 18’ 05” alla media oraria di 41,847, Yurriy Natarov (Astana City) a 3”, 3° Galym Akmetov (Astana City) a 2’30”, 4° Filippo Zaccanti 8Colpak) 2’38”, 5° Luca Raggio (Virid Maserati) a 2’47”, 6° Stefano Oldani (Colpak) a 2’48”, 7° Giacomo Garavaglia (Viris Maserati) 2’52”, 8° Eros Colombo (Team Palazzago Amaru), Tadej Pogacar (Rog Lubiana) a 2’55”, 10° Filippo Rocchetti (Zalf Euromobil Desiree Fior) a 2’58”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2017 alle 14:01 sul giornale del 18 agosto 2017 - 603 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMff





logoEV
logoEV