PD Marche, Fabbri: "No a resa dei conti o ricerca capro espiatorio;serve centrosinistra aperto e civico

1' di lettura 28/06/2017 - Cerchiamo, insieme, di costruire un programma che risponda alle esigenze dei cittadini

"Anche a livello regionale dobbiamo compiere una riflessione sull'astensionismo e sui risultati delle amministrative. Quello che dobbiamo evitare, assumendoci collettivamente la responsabilità come richiesto ad un gruppo dirigente serio, è la resa dei conti o la ricerca del singolo capro espiatorio".
Lo scrive su Facebook la senatrice marchigiana del Pd Camilla Fabbri. La senatrice, che ieri ha partecipato all'iniziativa promossa, a Roma, dal ministro Andrea Orlando, spiega: "Dobbiamo riconquistare quel radicamento fra la gente che abbiamo perso, perché percepiti socialmente come il partito dell'establishment e politicamente dell'autosufficienza. Dobbiamo ripartire dal confronto con i circoli e con tutti i militanti, cerchiamo di recuperare le tante e i tanti che si sono allontanati in questi anni; parliamo con le associazioni, i comitati, il mondo delle professioni, i sindacati.
Cerchiamo, insieme, di costruire un programma che risponda alle esigenze dei cittadini. Abbiamo deciso di intraprendere un cammino politico ambizioso ma indispensabile: creare un campo largo di centrosinistra aperto, plurale e civico. Presto organizzeremo anche nelle Marche un'occasione di confronto aperta con Orlando".
Fabbri spiega come "non vogliamo una sommatoria di sigle a sinistra o il ritorno al passato. E non vogliamo logorare il segretario, recentemente confermato dal congresso.
Vogliamo parlare di quale idea di Paese realizzare e con chi il Pd deve farlo, convinti di essere, per storia e contenuti, alternativi alla destra e al populismo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2017 alle 18:34 sul giornale del 29 giugno 2017 - 357 letture

In questo articolo si parla di On. Camilla Fabbri Senatrice PD

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aKLi





logoEV
logoEV