Fermo:Saggio finale “in memoriam”

2' di lettura 28/06/2017 - A quattro anni dalla scomparsa del professor Annio Giostra

Giovedì 29 giugno saranno quattro anni dalla scomparsa del professor Annio Giostra, personaggio straordinario che ha contribuito in maniera determinante all’attività e alla cultura musicale di Fermo e dell’intero territorio.
Un’attività instancabile portata avanti per quasi sessanta anni e rivolta soprattutto ai giovani e giovanissimi. Quale omaggio migliore allora quello di dedicare a lui “in memoriam” la serata di giovedì 29 giugno (ore 20,30 nell’auditorium Billè del Conservatorio) dei Saggi finali della Scuola di Musica della GMI “Pro Musica”.
Una scuola da lui fondata ben 39 anni fa che da decenni contribuisce a far entrare i bambini nel mondo della musica, ad imparare a suonare uno strumento, a decodificare quel meraviglioso linguaggio che è la musica, qualunque essa sia dal classico al rock duro Giovedì sera si esibiranno giovani e giovanissimi che frequentano i corsi dei vari strumenti per un omaggio speciale “in memoriam”. La cittadinanza tutta è invitata a partecipare, hanno assicurato la presenza anche personalità della cultura quali il direttore del Conservatorio Massimo Mazzoni, il presidente Carlo Verducci e l’assessore alla cultura Francesco Trasatti, diversi presidi e docenti.
Si potrà ascoltare un vero e proprio concerto, piacevolissimo e coinvolgente, seppur tenuto da giovani artisti che daranno prova di aver raggiunto, ciascuno a seconda dell’età e dell’anno di corso, livelli di preparazione tecnico-artistica davvero di rilievo. Anche i più giovani eseguiranno brani classici e moderni con precisione tecnica, bella sonorità e gusto musicale. Ci saranno anche trii, quartetti e una piccola orchestra per una serata piacevolissima di cui sicuramente il professor Giostra sarebbe stato felice.
Ecco i protagonisti: i pianisti Marta Mongardini, Caterina Onori, Giulia Poggi, Michelangelo Roscioli, Tommaso Sandroni; i chitarristi Andrea Aria, Federico Cataldi, Diego Macerata, Leonardo Marcattili, Andrea Salzano, Maddalena Tacconi; i flautisti Clara Corridoni, Gianfilippo Lattanzi, Carlo Luzi, Lorenzo Polidori, Valeria Tacconi; i violinisti Agnese Aria, Aisha Kastrati; i saxofonisti Alessandro Mongardini, Marco Santucci; i percussionisti Chiara Bracalente, Sara Bugiardini, Morena Mezzanotte, Giovanni Silvestrini; Angelo Pascucci (canto). Le serate dei Saggi finali della Scuola di Musica proseguiranno poi al Teatro di Capodarco nei giorni 30 giugno (ore 20,30) e 1 luglio (ore 18,30).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2017 alle 12:26 sul giornale del 29 giugno 2017 - 503 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Fondazione Gioventù Musicale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKJV





logoEV
logoEV