Osvaldo Jaconi e Matteo Mercuri, saranno i nuovi responsabili del Settore Giovanile e della Scuola Calcio gialloblù

2' di lettura 21/06/2017 - Lavoreranno insieme per aiutare i giovani canarini a crescere, emergere e ben figurare nell’ambito del campionato che la Fermana tornerà ad affrontare nella prossima stagione

Osvaldo Jaconi e Matteo Mercuri, dopo il saluto di Pierluigi Paolini, sono stati nominati alla guida del Settore Giovanile e della Scuola Calcio gialloblù. Jaconi e Mercuri lavoreranno insieme per aiutare i giovani canarini a crescere, emergere e ben figurare nell’ambito del campionato che la Fermana tornerà ad affrontare nella prossima stagione, dopo oltre dieci anni di assenza dal professionismo. Una nuova sfida ricca di responsabilità attende il decano del calcio marchigiano, che ha deciso di chiudere la propria lunghissima e prestigiosa carriera legando nuovamente la sua esperienza ai colori del sodalizio di viale Trento.
“Si tratta di una grande impegno e di un grande onore poter ritornare ad essere utile alla causa – ha dichiarato Mister Jaconi – la Fermana si è guadagnata il ritorno nella Terza Serie nazionale dopo uno straordinario cammino. Ci aspetta un compito affascinante e difficile, che porteremo avanti sulla scia dell’ottimo lavoro iniziato da Pierluigi Paolini.
I più sentiti ringraziamenti vanno a lui e a tutta la Società, dal Patron Vecchiola, al Presidente Simoni, dal DG Conti a Mister Destro, a tutti gli interpreti di questa straordinaria avventura, per quanto hanno fatto.
Ci metteremo al lavoro al più presto per continuare sulle fondamenta egregiamente tracciate negli scorsi anni, per cercare come sempre di educare bravi ragazzi prima che bravi giocatori e di trasmettere loro i più sani valori dello sport”.
Sulla stessa falsariga si è espresso Mercuri: a lui sarà affidato il compito di aiutare a crescere e strutturarsi la Scuola Calcio canarina . Anche per lui si tratta di un gradito ritorno in gialloblù, dopo l’esperienza maturata nella Juniores Nazionale e in Prima squadra quattro anni fa e dopo il grande percorso che in questi anni ne ha accresciuto le competenze in giro per il mondo attraverso diversi stage con la casacca del club più prestigioso d’Italia.
“Un grande onore e un immenso piacere per me tornare a Fermo per cercare di aiutare a coordinare, guidare e sviluppare una cantera di livello. L’augurio è quello di diventare presto una sorta di modello di riferimento per tutti i ragazzi del territorio.
Cercheremo sin da subito di fare il massimo con le risorse che abbiamo, stipulando un progetto serio e responsabile volto ad avere sempre maggiori organizzazione e serietà, proseguendo sulle basi di chi ci ha preceduto, ai quali mi sento di fare i più sinceri complimenti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2017 alle 18:30 sul giornale del 22 giugno 2017 - 571 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aKx0