Montelago Celtic Festival - XV edizione

3' di lettura 17/06/2017 - Scenari fantastici tratti dalla Terra di Mezzo: ecco Montelago in un Trailer

Due guerrieri, un druido, un dignitario, un’elfa e un nano alla ricerca di un luogo magico. Il risveglio, in un bosco. E il lungo cammino, seguendo le indicazioni di una vecchia mappa.
Su, fino in cima alla montagna, attraverso sentieri insidiosi, fonti seducenti, paesi ignoti. Tutto conduce alla Grotta - scommettiamo quella della Sibilla appenninica e delle sue Fate - la stessa che per anni ospitò il Guerin Meschino, come narra la leggenda. E poi l’amuleto che svela, nella luce accecante, l’incantesimo della Città fatata.
È affidato al fantastico Trailer 2017 il lancio di Montelago Celtic Festival. “Fatene almeno una volta nella vita un sorprendente viaggio!”.
È l’invito di Arte Nomade alla XV edizione della Festa Fantastica della Terra di Mezzo, in scena il 3, 4 e 5 agosto a Taverne di Serravalle di Chienti (Mc), nel cuore dell’Appennino umbro-marchigiano.
Diretto magistralmente da Gianluca Grandinetti, puro talento maceratese di appena 26 anni, regista, filmmaker, conosciuto a livello internazionale nei settori musica e moda, fresco di nomination come miglior regista emergente al Fashion Film Festival di Berlino, il Trailer, prodotto da Arte Nomade, è già diventato virale e sta facendo il giro del web con centinaia di migliaia di visualizzazioni.
Scenari fantastici tratti dalla Terra di Mezzo così simile a quella cantata nel Signore degli Anelli di Tolkien, abitata da popoli, gli Umbri e i Piceni, miti come le colline che li circondano, pronti ad accogliere chi viene da lontano, i forestieri, in un clima di pace e armonia.
Gli Hobbit dell’Appennino capaci di inaspettati picchi come le pareti dei Sibillini, ma lontani dai clamori della cronaca mondana, diventano custodi di un mondo dalla vocazione fantasy dove, da tempo immemore, fiabe e superstizioni seguono trame comuni all’Epos del Nord Europa, tra danze vorticose, folletti dispettosi e indomabili guerrieri, per proteggere e rilanciare i territori montani specialmente dopo il terremoto.
Il Festival di musica e cultura celtica più grande d’Italia diventa l’epicentro che riunisce le estremità e ricongiunge lo squarcio. Una visione che è anche uno stile di vita. Un’idea di realtà, musica, arte e cultura capace di aggregare vecchie e nuove generazioni per rinascere ogni volta. E così i veterani dell’arpa e della cornamusa, nell’era delle tecnologie, sono al fianco dei nuovi talenti esperti di comunicazione e reti, abili nel coniugare le rispettive esperienze all’estero con la voglia di lavorare per la propria terra.
Gli attori del Trailer: Monica Sbaffo (elfa), Christian Tedde (nano), Graziano Evangelisti (dignitario), Behoram Uallas e Marco Mondaini (guerrieri), Luca Cardinali (druido).
Costumi: Sartoria Arianna e Compagnia d’arme Fortebraccio Veregrense; aiuto regia: Nikola Brunelli; fotografia: Giuseppe Puocci; assistente: Mario Mangiapia; VFX: Videotravolta; Servizio Drone: Fenix Vision.
Buona visione! Montelago Celtic Festival è un evento firmato Arte Nomade e organizzato in collaborazione con Regione Marche, Provincia di Macerata, Comune di Serravalle di Chienti (Mc), Cosmari, Protezione Civile della Regione Marche, Università di Macerata, e con il patrocino di Ambasciata d’Irlanda in Italia, Federazione Italiana Rugby e Legambiente.
Info: www.montelagocelticfestival.it |
Trailer: https://vimeo.com/218659111/cfec3e3637








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2017 alle 00:51 sul giornale del 17 giugno 2017 - 739 letture

In questo articolo si parla di attualità, montelago celtic festival, montelago

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKqc





logoEV
logoEV