Vivere le Storie:Valentina e Federico , giovani alla carica

3' di lettura 05/06/2017 - Continua la nostra rubrica Vivere le Storie e dopo Maria, rimaniamo sempre a Smerillo, ma stavolta per portarvi al Fienile- stazione del gusto, dove ci attende una coppia speciale: Federico e Valentina.

Federico è originario di Montefalcone Appennino, ha 30 anni, un diploma Classico alle superiori e tanta esperienza nell’agricoltura, oltre ad una forte passione verso di essa. Figlio unico ha in gestione l’azienda di famiglia che si trova nel comune di Smerillo e ha ereditato dal nonno e dal babbo, tutta la voglia e la saggezza nel lavorare i campi e produrre prodotti tipici. L’essere figlio unico però, non lo ha di certo obbligato a mantenere intatti gli investimenti delle sue generazioni, ma ha scelto di vivere qui e continuare a credere nella terra.
Valentina invece, è originaria di Smerillo, ha 28 anni ed anche lei è diplomata al classico, mentre sta perseguendo la laurea in lettere a Macerata. Anche la sua famiglia, come avviene in molte zone dell’interno fermano-maceratese, abita in campagna ed ha messo in piedi una piccola azienda agricola. Lei vivendo ed essendo cresciuta in ambiente rurale, ha ereditato dai suoi questa passione e dopo aver lavorato per anni nel ristorante di famiglia, nel centro del bellissimo borgo smerillese, ha deciso di seguire una strada.
Non da sola però.
Infatti dal luglio del 2016, i due ragazzi, che non a caso sono anche fidanzatissimi da circa dieci anni, hanno preso in gestione uno stabile del comune di Smerillo, che si trova in contrada Valtenna. Lo hanno adibito a rivendita di prodotti agricoli rigorosamente delle zone vicine e sono molto soddisfatti.
Al Fienile si trovano prodotti biologici e convenzionali, provenienti dal Parco dei Monti Sibillini e soprattutto, da aziende terremotate che hanno la grande grinta di ripartire. Federico e Valentina vendono anche tutto ciò che serve per farsi un orto a casa, puntando su materiale Bio piuttosto che sugli annosi concimi. C’è spazio anche per gli animali e per tutto il loro mondo, dato che Valentina in particolare, è una grande amante di amici a quattro zampe di ogni razza. Ci tiene infatti a consigliare anche per chi ne possiede qualcuno, di badare molto alla qualità di ciò che diamo loro, perché è da qui che inizia e si sviluppa tutto il ciclo agricolo. Un’attività di filiera corta, diretta al settore economico/turistico, con l’intento di essere un punto d’incontro per chi vuole scambiare ciò che produce e chi vuole mangiare bene, assaggiando un territorio vivo e sano. Le attività dipendono anche dai diversi periodi stagionali. Difatti in autunno i ragazzi sono molto impegnati nelle castagnate o nelle sagre, mentre in inverno, particolarmente in quello passato, vanno per la maggiore i cesti regalo. La primavera e l’estate sono però, i periodi migliori e questo anno lo sta già confermando, come racconta entusiasta Valentina, che è la contabile e responsabile del punto vendita. Federico è il titolare e si occupa più della gestione dei prodotti e del magazzino. Una coppia ben assortita di giovani, che vengono da una storia contadina e tradizionale invidiabile. Hanno scelto di gettarsi in un’avventura sicuramente lunga e per alcuni aspetti complicata, ma insieme e soprattutto scommettendo su loro stessi e sulla terra che li ospita. I Sibillini hanno bisogno soprattutto di ragazzi come loro, un esempio da seguire e perché no, imitare. Se passate per Valtenna di Smerillo, andate a salutarli.


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 05-06-2017 alle 02:23 sul giornale del 06 giugno 2017 - 2795 letture

In questo articolo si parla di attualità, giovani, smerillo, storie, fienile, vivere, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJ3h





logoEV
logoEV