Ufficio Circondariale Marittimo di Porto S. Giorgio:una giornata con la Guardia Costiera

2' di lettura 05/06/2017 -

Nella mattinata di lunedì 5 si è svolta presso la sede della Lega navale di Porto San Giorgio, una giornata orientata alla tutela dell’ambiente marino ed alla salvaguardia della vita umana in mare che ha visto come insegnanti di eccezione i militari della Guardia Costiera. L’evento organizzato dall’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Porto San Giorgio, in collaborazione con la sezione della locale Lega Navale, ha visto come protagonisti unici gli alunni delle quarte classi delle primarie dell’I.S.C. Nardi del Comune di Porto San Giorgio, che già nel corso dei mesi passati hanno visitato il porto proprio sotto la guida del personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo.
Alla giornata ha preso parte anche il Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto ed un mezzo nautico della locale protezione Civile. All’arrivo degli alunni, 60 circa, un ufficiale donna in servizio presso la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto ha illustrato ai giovani alunni, diventati per una giornata dei piccoli “marinai“, i compiti della Guardia Costiera, sino all’arrivo da mare di un mezzo nautico della Capitaneria con a bordo due sommozzatori, che hanno effettuato una pulizia dimostrativa del fondale nel tratto di mare antistante la Lega Navale. Nel corso della mattinata è stato anche illustrato l’utilizzo dello scafandro da palombaro ed è stato organizzato in spiaggia un laboratorio di nodi marinari al quale hanno partecipato con molto entusiasmo tutti gli scolari.
Le domande e le curiosità espresse dai giovani alunni hanno toccato argomenti importanti e seri quali la necessità di proteggere l’ambiente marino, di tutelare le specie ittiche in esso presenti e di salvaguardare la vita umana in mare, compiti che istituzionalmente ricopre il Corpo delle Capitanerie di porto, in virtù della propria dipendenza funzionale rispettivamente, dal Ministero dell’Ambiente, del Ministero delle Politiche Agricole e forestali e dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, ponendosi come punto di riferimento per chi vive del mare e sul mare, creando di fatto uno “sportello unico del mare” a vantaggio di tutti gli utenti marittimi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2017 alle 16:11 sul giornale del 06 giugno 2017 - 1227 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, mare, tutela ambiente, guardiacostiera, lega navale porto san giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJ4v