Monte San Pietrangeli: ma è certo che la situazione alla Scuola dell’Infanzia resti invariata e non perda sezioni?

2' di lettura 03/06/2017 - «… Io ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l'umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz'uomini, gli ominicchi, (con rispetto parlando) i pigliainculo e i quaquaraquà… » tratta da “il giorno della Civetta di Sciascia"

Da un comunicato stampa di questa settimana a firma del Comune di Monte San Pietrangeli si legge che la situazione scolastica della Scuola dell'Infanzia per il prossimo anno resterà pressochè invariata.
Dunque una buona notizia per il centro calzaturiero? Proviamo a pensare positivo.
Non è del tutto peregrino immaginare che l’aver pubblicato sulla stampa cosa stava succedendo può aver contribuito ad attivare i locali organi competenti per far si che quanto era stato ufficializzato in sede di Collegio Docenti e pervenuto dall'Usp di Ascoli Piceno venisse modificato o quanto meno smentito.
Appare chiaro che l'Amministrazione Comunale e il Consiglio d'Istituto, dietro sollecitazioni mediatiche e non solo, abbia deciso di mettere riparo alla questione per far si che a Monte San Pietrangeli venisse ripristinata la sezione a turno antimeridiano.
Le scelte dapprima fatte e poi modificate volevano forse favorire le scuole di Montegranaro a discapito di quelle di M.S.Pietrangeli? Tutto può essere ma, di certo, quando vengono ufficializzate notizie e poi smentite possiamo affermare che abbiamo a che fare con la solita “Italietta” dove, come mi pare scrivesse Leonardo Sciascia nel “il giorno della civetta” esistono cinque categorie di persone: gli uomini, i mezzi uomini, gli ominicchi, i piglia inculo e i quaquaraquà.
Questo per dire che nella nostra cara Italia è sempre e costantemente possibile tutto ed il contrario di tutto. Tornando ai fatti va esplicitato meglio quanto è stato letto nel comunicato stampa del Comune di Monte San Pietrangeli da cui emerge una contraddizione o un uso improprio di termini quando si afferma che:" all'Infanzia si garantisce un servizio di fatto invariato rispetto all'attuale, con tre sezioni al mattino". Ciò è inesatto perchè attualmente le sezioni sono due a turno intero (antimeridiano e pomeridiano) e una a solo turno antimeridiano. Se a settembre, come si legge nel comunicato saranno tre sezioni al mattino, significherebbe perderne ulteriormente una; e al pomeriggio cosa resterebbe? A ragion del vero, per chi conosce la materia la situazione sarebbe ancora peggio di come è attualmente.
Vogliamo credere che la dicitura "tre sezioni al mattino" significhi due a turno intero più mezza con solo turno antimeridiano; il che vorrebbe dire veramente mantenere l'attuale situazione.
In caso contrario la Scuola a settembre inizierà con due sezioni miste.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2017 alle 10:32 sul giornale del 05 giugno 2017 - 1913 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san pietrangeli, scuola infanzia, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aJ1c