S.Elpidio a Mare: Celebrata la festa della Repubblica

2' di lettura 02/06/2017 - Presenti anche i giovani del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze

E’ stata celebrata venerdì mattina la Festa della Repubblica con un corteo che ha portato autorità, cittadini ed associazioni verso il monumento ai Caduti dove è stata deposta una corona d’alloro. Una cerimonia, quella del 2 giugno, che ha coinvolto anche i giovani del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze presenti, assieme alle loro famiglie e all’insegnante Luca Torretti che segue a scuola il progetto, e rappresentati dal Sindaco Junior Daniel Giglini Tassotti che ha preso la parola, dopo il Sindaco Terrenzi, a nome delle giovani generazioni.
Nel ripercorrere le tappe che hanno portato alla nascita della Repubblica e all’affermazione del suffragio universale nel nostro Paese, il Sindaco Terrenzi ha richiamato i valori dell’unità, della collaborazione a livello nazionale ma anche e soprattutto a livello locale. “L’Italia è cresciuta ed ha attraversato momenti di benessere e progresso – ha detto il primo cittadino pensando ai periodi successivi alla fine della guerra - ma è oggi imprigionata nella congiuntura di una crisi economica che non accenna a risolversi così come è messa in ginocchio, in diverse zone, da calamità come la più recente, quella del terremoto, che purtroppo ha messo a dura prova le nostre comunità.
E’ proprio nei momenti più difficili che credo sia importante trarre forza dal nostro spirito di appartenenza ad una collettività senza mai perdere la speranza e la fiducia in un mondo migliore. Dimostrare di credere nell’unità è possibile anche nella vita quotidiana di una città come Sant’Elpidio a Mare che, con spirito sereno e con convinzione, ha tutte le carte in regola per affrontare un futuro fatto di nuove sfide.
Per Sant’Elpidio a Mare lavorare nell’unità vuol dire ritrovare la fiducia in sé stessa, nelle proprie risorse, nelle energie buone che possiede, nelle Associazioni, negli uomini e nelle donne, nei suoi anziani, nei suoi giovani. Significa dialogare, confrontarsi in modo costruttivo anche quando le opinioni divergono. La storia della nostra unità è nata da piccoli eventi, da pochi uomini ma anche da grandi ideali e grandi valori, su questo non ci sono dubbi.
Quello che rivolgo oggi a tutti voi è un caloroso invito a farci tutti interpreti, nella nostra realtà pur piccola, di grandi valori!”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2017 alle 14:47 sul giornale del 03 giugno 2017 - 544 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindaco, Festa della Repubblica, Sant'Elpidio a Mare, consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, terrenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJZl