Fermo: Le malattie sessualmente trasmissibili (MST) in Europa sono le più diffuse dopo quelle respiratorie

1' di lettura 30/05/2017 - Possono interessare gli organi genitali o altri organi e apparati

Fermo: Le patologie si trasmettono con il passaggio di liquidi biologici infetti attraverso le mucose nel corso dell'atto sessuale, da madre a figlio durante la gravidanza o il parto, attraverso trasfusioni di sangue infetto o tramite l'uso di aghi o strumenti chirurgici non sterilizzati in maniera adeguata (tatuaggi). Possono interessare gli organi genitali o altri organi e apparati. Le cause sono riconducibili a: batteri (gonorrea, sifilide, clamidia), virus (papillomavirus umano, herpes genitale, Hiv, epatite A, B e C), protozoi (tricomoniasi) e funghi (candida albicans).
I sintomi variano a seconda del tipo di infezione che, in alcuni casi, si manifesta tardivamente. Per questo motivo possono essere di lieve, media o grave entità sino a essere addirittura letali.
La prevenzione è di fondamentale importanza e può avvenire in vari modi: evitare rapporti occasionali, usare il preservativo, vaccinarsi, evitare uso e abuso di droghe o alcol che potrebbero compromettere l'autocontrollo, evitare di condividere oggetti (rasoi, forbici, spazzolino da denti) che possano penetrare la cute o le mucose.
In caso di tatuaggi accertarsi che gli strumenti siano stati adeguatamente sterilizzati. Le infezioni possono essere individuate tramite specifici esami del sangue, dell'urina e di fluidi biologici. In netto aumento gli under 25 affetti da queste malattie. Le MST sono più di venti ma in questo articolo se ne citano solo alcune.


di Ivana Esposito
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2017 alle 09:28 sul giornale del 31 maggio 2017 - 1633 letture

In questo articolo si parla di cultura, malattie a trasmissione sessuale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJSx





logoEV
logoEV