Monte Urano, presentata alla città la nuova mini guida per cittadini e turisti

5' di lettura 20/05/2017 - Opera realizzata e donata dall’associazione L’Alveare Onlus. Presente Sandro Trotti, artista monturanese conosciuto in tutto il mondo: “L’Artista reagisce alla massificazione, bisogna trasgredire”

Sala Riunioni del Palazzo Comunale piena di giovani ed adulti intervenuti per la presentazione della nuova mini guida della città realizzata dall’Associazione L’Alveare. In occasione dei trenta anni di attività la realtà associativa monturanese ha voluto donare alla comunità l’opera al fine di far conoscere i luoghi e le persone. Una mini guida per i monturanesi ma anche per i turisti. È stata realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo e del Patrocinio del Comune di Monte Urano. Curata da Chiara Vallesi, giovane artista monturanese, con la collaborazione di Federica Calcagnoli ed il critico d’arte Nunzio Giustozzi, coordinai dal Dottor Vincenzo Mandozzi, storico presidente dell’Associazione L’Alveare. È proprio quest’ultimo che ha aperto il convegno che possiamo definire “viaggio” alla scoperta della città e dei suoi protagonisti. Durante il suo mandato da Presidente de L’Alveare aveva voluto fortemente la pubblicazione di due libri: “Monte Urano, dagli anni 20 agli anni 50” che raccontava usi e costumi dell’epoca e “Tutti i Colori del Cielo” con tema centrale l’immigrazione a Monte Urano e nel territorio, argomento ancora attuale.

“Ringrazio, a nome dell’associazione L’Alveare, tutti quelli che hanno collaborato per realizzare la mini guida. È stata dura ma ci siamo riusciti. L’Alveare ha aperto un percorso di valorizzazione della comunità, dei suoi luoghi, della sua gente. Questo di oggi è il primo incontro e siamo orgogliosi di avere ospite il maestro Sandro Trotti. Abbiamo chiesto a Chiara Vallesi, monturanese, la sua tesi di laurea su Monte Urano e le abbiamo proposto la pubblicazione. Lavoriamo alla promozione umana e valorizzare una figura monturanese per noi è importante” dichiara il Past President Vincenzo Mandozzi.

Dopo i saluti iniziali prende la parola Attilio Malaigia, attuale presidente dell’Associazione L’Alveare: “È bello vedere la sala piena di pubblico di diverse fasce di età. Ringrazio il maestro concittadino Sandro Trotti per essere qui a presentare la nostra mini guida. L’Alveare non è solo volontariato, ma anche cultura e promozione umana e per questo vogliamo valorizzare e difendere il patrimonio artistico e culturale” dichiara il presidente Malaigia. “Dal 1986, anno di nascita della nostra associazione, sono stati pubblicati libri, convegni e sono stati sostenuti anche dei giovani ad emergere. Lo scorso anno abbiamo ideato le “Cartoline d’autore” con gli artisti locali, quest’anno la mini guida. Abbiamo un sogno: realizzare una pinacoteca con tutti gli artisti e le opere monturanesi per valorizzare le nostre radici”. Presente Umberto Marconi, ex primo cittadino: “Abbiamo inaugurato questa sala con una mostra di Sandro Trotti. Ed ora siamo qui sempre con lui ed è un vero piacere ritrovarsi. Sono d’accordo nel realizzare uno spazio per valorizzare gli artisti a patto che sia aperto e vivo. Ringrazio L’Alveare per avermi invitato”. Nella doppia veste Federico Giacomozzi, volontario e attuale assessore del Comune di Monte Urano: “Porto i saluti di tutta l’amministrazione comunale. Sono contento che Monte Urano possa godere di questa guida, ma soprattutto sono felice che in sala siano presenti gli alunni della scuola media ed è proprio su di loro che dovremmo investire. Sono le radici del futuro di una comunità”.

Infatti in sala sono presenti gli alunni delle classi terze della scuola media oltre a Francesco Giacinti consigliere regionale, Enrico Bartoletti e Gioacchino Silenzi, ex presidenti de L’Alveare, l’assessore Giacomo Sollini, il Presidente della Pro Loco Monte Urano Matteo Valeriani, il sociologo Massimiliano Colombi, Don Luigi Mancini e Don Angelo Lattanzi.

Dopo i saluti delle autorità è Chiara Vallesi a prendere la parola e spiegare la mini guida: “Un sogno che si avvera. Dal 2009, anno della laurea, che pensavo di pubblicare e donare il lavoro alla mia città. Grazie a “L’Alveare” che mi ha proposto questa iniziativa e ringrazio coloro che mi hanno aiutato nella realizzazione come Federica Calcagnoli, Vincenzo Mandozzi, Nunzio Giustozzi, Luigi Trasatti e Simeone Marcatili ed il Circolo Fotografico “Effetto Luce”. La guida è tascabile e contiene una piantina del paese dove vengono segnalati tutti i luoghi storici. Si inizia con la storia della città e poi vengono raccontati i luoghi come: Chiesa di San Michele Arcangelo, Palazzo Comunale, Monumento ai Caduti, Porta del Sole, Torre Civica, Torre Orologio, Chiesa di San Rocco, Ex Ospedale e le chiese: Beata Vergine del Carmelo, Santa Maria Apparente, Santa Maria delle Nevi e San Giovanni Battista. Personaggi ed artisti di Monte Urano come: Carlo Contenti, Maestro Domenico Fantini, Mestro Cesare Celsi, Ernesto Spagnolini ed Amalia Gasparrini, Ludovico Spagnolini, Arnoldo Anibaldi, Sandro Trotti e Mario Santori. Chiude l’incontro il vero ospite dell’evento il maestro Sandro Trotti. Nasce a Monte Urano, si trasferisce a Porto San Giorgio, ed è l’artista occidentale più conosciuto in oriente. Attraverso il suo racconto prende per mano il pubblico presente con la sua storia e le difficoltà avute in Cina dove è un artista importante e di riferimento. Si rivolge molto spesso ai giovani presenti in sala che lo ascoltano attentamente: “In Cina vivono la cultura della massificazione. Tutti uguali, tutti allineati. L’artista reagisce alla massificazione, bisogna trasgredire e per questo non ascoltate consigli di amici e parenti ma solo la vostra voce che parte da dentro”. Filippo, giovane studente monturanese domanda: Cosa le ha regalato l’arte? Il maestro si ferma e risponde: “La libertà. Mi ha regalato la libertà. Viviamo nella cultura capitalistica e quindi in un mondo di bugie. Ogni giorno ti alzi per lavorare per gli altri. Nell’arte invece ti alzi per te stesso e le soddisfazioni sono tue”. Spesso gli viene chiesto come sono i Cinesi ed il maestro afferma sorridendo “…So tanti”.

In sala è appena arrivato il primo cittadino Moira Canigola che abbraccia il maestro “capace di portare Monte Urano in Cina e mantenere un legame con la nostra città”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2017 alle 22:54 sul giornale del 22 maggio 2017 - 1964 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, andrea leoni, fermo, monte urano, vivere fermo, alveare, sandro trotti, articolo, presentazione mini guida

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJzj





logoEV
logoEV