Fermo: Arrestato dai Carabinieri ventiseienne di origine russa

2' di lettura 20/05/2017 - I Carabinieri hanno rintracciato l’uomo, a Lido Tre Archi nel primo pomeriggio di ieri, conseguentemente traendolo in arresto e condotto in caserma, da dove, al termine delle formalita’ di rito, e’ stato tradotto presso il carcere di Fermo

I Carabinieri della Compagnia di Fermo hanno sferrato un altro durissimo colpo alla criminalita’ predatoria locale. Nel pomeriggio del 19 maggio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Fermo hanno, infatti, arrestato S.V.O., ventiseienne di origine russa, disoccupato, tossicodipendente e pluripregiudicato, senza fissa dimora, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Fermo.
L'attivita’ investigativa condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e dalla stazione di Porto Sant’Elpidio, pienamente condivisa dall’autorita’ giudiziaria di fermo che ha emesso l’ordinanza, ha dato i suoi frutti: il giovane e’, infatti, indagato per aver commesso negli ultimi mesi, in concorso con altri delinquenti locali, gia’ individuati, numerosi reati contro il patrimonio sul litorale fermano, tra cui, ricordandone alcuni tra i piu’ recenti, il tentato furto al negozio "La Bottega del Buongustaio" in via Milano, il furto allo chalet "Konkoba", il furto al supermercato "Eurospin" (tutti a Porto Sant’Elpidio), la ricettazione di un furgone rubato a Porto San Giorgio.
I furti, commessi mediante piede di porco od altri arnesi da scasso, arrecavano ai negeozi colpiti gravi danni, che a volte erano finanche superiori al valore della refurtiva asportata, che consisteva in denaro contante o altri beni presenti negli esercizi commerciali.
I Carabinieri del Norm di Fermo, dopo una serie di mirati appostamenti nelle zone da costui frequentate, hanno rintracciato l’uomo, particolarmente scaltro per la cattura, a Lido Tre Archi nel primo pomeriggio di ieri, conseguentemente traendolo in arresto e condotto in caserma, da dove, al termine delle formalita’ di rito, e’ stato tradotto presso il carcere di Fermo a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.
L’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Fermo nella lotta alla criminalita’, con servizi straordinari di controllo del territorio, sara’ costante per tutta la stagione estiva e turistica, ormai alle porte, in particolar modo verso i reati contro il patrimonio, particolarmente odiosi per i cittadini che li subiscono.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2017 alle 14:29 sul giornale del 22 maggio 2017 - 1372 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, sicurezza, carabinieri, redazione, fermo, arresto, porto san giorgio, porto sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJyS





logoEV
logoEV