Vivere Lib(e)ri: MI SONO LAUREATO E ADESSO? DI MARCO BIANCHI

3' di lettura 13/05/2017 - Questa volta vi propongo non un libro di avventura, non un giallo e nemmeno un testo filosofico, bensì qualcosa di davvero utile. Il volume che cito in questa puntata, è un piccolo consiglio fatto di lettere, su come affrontare il difficile momento, usciti dalle varie università, con quel pezzo di foglio in mano. Cosa faccio? Dove vado? Come cerco lavoro? Come completo il CV?Domande alle quali spesso, siamo tutti sottoposto e alle quali, non troviamo mai appieno una risposta soddisfacente. Oltre a questo è uno strumento utile sul quale poggiare delle basi piuttosto che gattonare a destra e a manca, senza sapere cosa fare.

Due parole sull’autore: Fin da bambino ha coltivato due grandi passioni, crescendo tra microscopi e fornelli; a nove anni ha prodotto la sua prima pasta al forno ai quattro (forse anche cinque o sei) formaggi.
Si è diplomato Tecnico in Ricerca Biochimica e ha studiato Monitoraggio delle trasformazioni alimentari, e ora lavora presso la Fondazione IFOM – Istituto FIRC (Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) di Oncologia Molecolare di Milano, centro di ricerca d'eccellenza a livello internazionale.
All'attività scientifica affianca quella didattica, di formazione, informazione e divulgazione presso le scuole ed enti privati e pubblici.
Ha pubblicato con Ponte alle Grazie nella collana diretta da Allan Bay I magnifici 20 (2010) e Le ricette dei magnifici 20 (2011), libri in cui spiega quali siano gli alimenti e i gruppi di alimenti grazie ai quali "mangiare bene" equivale a "mangiare sano".
È il conduttore di un docu-reality in onda da novembre 2011 su FoxLife intitolato Tesoro, salviamo i ragazzi!(fonte http://www.wuz.it/biografia/1044/bianchi-marco.html )

Vivere Lib(e)ri: MI SONO LAUREATO E ADESSO? DI MARCO BIANCHI

Questa volta vi propongo non un libro di avventura, non un giallo e nemmeno un testo filosofico, bensì qualcosa di davvero utile. Il volume che cito in questa puntata, è un piccolo consiglio fatto di lettere, su come affrontare il difficile momento, usciti dalle varie università, con quel pezzo di foglio in mano. Cosa faccio? Dove vado? Come cerco lavoro? Come completo il CV?Domande alle quali spesso, siamo tutti sottoposto e alle quali, non troviamo mai appieno una risposta soddisfacente.
Oltre a questo è uno strumento utile sul quale poggiare delle basi piuttosto che gattonare a destra e a manca, senza sapere cosa fare.


Mi sono laureato! E adesso? non è un generico manuale, ma un testo destinato a guidare i
i giovani nella valorizzazione di sé stessi e delle proprie competenze.
Siamo certi che il periodo non è prolifico sotto tanti punti di vista, ma per essere visti, bisogna investire su ciò che siamo. Farlo al meglio, può essere vantaggioso. I punti salienti del libro sono:

• il curriculum: a cosa serve, come si scrive e quali informazioni mettere in evidenza per farsi notare ed essere convocati al successivo colloquio di selezione
• i master e i tirocini formativi: quali sono le opportunità di alta formazione post laurea e come distinguere master, tirocini e stage «buoni» da quelli «cattivi»
• il colloquio di selezione: come prepararsi per convincere l’intervistatore ad assumere proprio noi e quali domande fare per capire se il posto di lavoro che viene o erto è veramente quello che fa per noi.


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2017 alle 17:19 sul giornale del 15 maggio 2017 - 921 letture

In questo articolo si parla di libri, giovani, laurea, futuro, vivere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJi0