Italia Nostra per la cura e la sorveglianza di luoghi trascurati nel Fermano

2' di lettura 10/04/2017 - Italia Nostra interviene per segnalare un’esigenza che ritiene improcrastinabile: la cura e, in certi casi, la sorveglianza di luoghi del Fermano che, trascurati, fanno inevitabilmente scadere ogni valore e ogni merito conquistato. Importante soprattutto per riuscire a riprendere l’afflusso turistico bruscamente interrotto, lo scorso agosto, dal sisma.

Siamo prossimi al periodo più bello ed interessante dell’anno: con l’arrivo della primavera si spera possa riprendere anche l’afflusso turistico bruscamente interrotto, lo scorso agosto, dal sisma che solo da qualche tempo sembra aver frenato la sua frequenza e la sua intensità. In questi giorni di aprile la natura sembra essere esplosa.
Panorami incommensurabili delle nostre colline, dei nostri monti, del nostro mare che possiamo soprattutto godere dalla terrazza della città: quel Parco del Girfalco, sulla sommità del monte Sabulo, che molti ci invidiano e che insieme alla stupenda Piazza del Popolo, è una delle mete più ambite dai turisti. Non c’è che dire, le peculiarità di Fermo sono notevoli e certamente il boom di presenze turistiche registrato lo scorso anno hanno motivo di essere, grazie anche alla tessitura promozionale degli addetti del settore.
Italia Nostra interviene, in merito, solo per segnalare un’esigenza che ritiene improcrastinabile: la cura e, in certi casi, la sorveglianza di luoghi che, trascurati, fanno inevitabilmente scadere ogni valore e ogni merito conquistato.
E’ il caso dei bagni pubblici del Parco del Girfalco, ormai indistinguibili, non adeguatamente segnalati e, visto il loro stato di totale abbandono, improponibili. Un’ adeguata sistemazione eviterebbe le critiche che inevitabilmente spesso si registrano da parte degli ospiti della città e che certamente non sono meritate. Opportuna anche una saltuaria sorveglianza, soprattutto nei periodi di maggior afflusso di gente al Parco del Girfalco. E partendo da questa segnalazione espandere il controllo e la cura di altri luoghi, non solo nel centro cittadino, ricordando che esistono anche quartieri periferici che possono essere essi stessi una città e che sentono la necessità della presenza e degli interventi degli organi amministrativi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2017 alle 10:52 sul giornale del 11 aprile 2017 - 499 letture

In questo articolo si parla di attualità, italia nostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIlW