Porto Sant'Elpidio: Cesare Catà racconta Jack Kerouac

2' di lettura 07/04/2017 - “Perché per me l'unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano... bruciano... bruciano come favolosi fuochi artificiali..."

Porto Sant'Elpidio: Si è tenuta ieri sera al "Rens e Rose" Saloon, accompagnata da una cena degustazione, la prima lezione spettacolo dal titolo "Beati e Battuti" che fa parte della rassegna "Parole on the road - Viaggio letterario tra le strade d'America".

Il coinvolgente filosofo Cesare Catà che si è occupato della narrazione, affiancato nella recitazione da una bravissima Simona Ripari, ha fatto conoscere al pubblico la vita, la personalità e le opere di Jack Kerouac, scrittore e poeta, uno dei più grandi protagonisti della letteratura americana del XX secolo. Nato nel 1922 nel Massachusetts, Jack Kerouac inizia a scrivere fin da ragazzino e già i suoi primi lavori testimoniano una sua naturale predisposizione a scrivere e inventare storie e situazioni.

Kerouac rifiutò fin da giovane i valori tradizionali, quindi le norme imposte dal sistema, la religione tradizionale, il materialismo. Per questo motivo lo scrittore è ritenuto il padre della Beat Generation, quel movimento che prese piede a partire dagli anni '60 portavoce di una cultura alternativa e fuori dagli schemi.
Fu un movimento artistico, letterario, politico e musicale basato su valori anticonformistici. Uno dei temi cari agli scrittori della Beat Generation è il viaggio, viaggio inteso come bisogno primario per cercare se stessi, per conoscere nuovi mondi, ampliare gli orizzonti.
Questo è il motivo per cui la sua opera più importante è "On the road", un romanzo scritto nel 1951 e pubblicato solo nel 1957 che narra in soggettiva un viaggio dello scrittore in compagnia di alcuni amici. Storia autobiografica tra polvere, alcool, amicizia, chilometri e strade, strade per allargare e allagare la vita di un senso nuovo: ribelle e anticonformista.
A lui si sono ispirati artisti unici come i Beatles e Jim Morrison.


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2017 alle 00:26 sul giornale del 08 aprile 2017 - 1844 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, letteratura americana a colori e piace a bracalente_lorenzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIjd